4380 Letture

Samsung punta su Bada e Android

Nessun lancio ufficiale, finora, ma una versione demo, lanciata lo scorso mese di settembre in alcuni Paesi, Italia inclusa.
Per l'App Store di Samsung i tempi stanno maturando proprio in queste settimane.
Con l'arrivo, nel prossimo mese di giugno, del nuovo smartphone Wave, con schermo Super Amoled e sistema operativo Bada, aperto alle comunità degli sviluppatori, Samsung si prepara al grande salto.

”Il nuovo dispositivo - spiega Carlo Barlocco, vice president telefonia mobile e B2B - verrà distribuito con una serie di apps precaricate e, soprattutto, strettamente correlato a un App Store dedicato. Pensiamo di partire con circa 1.500 applicazioni disponibili”.

In questa fase Samsung sta intensificando la collaborazione con gli sviluppatori, con l'obiettivo di mettere a punto una offerta più mirata verso il B2B, con applicazioni mirate per il mondo delle imprese.
”Già per il nostro Q1 - spiega ancora Barlocco - erano state sviluppate applicazioni per le gestione dei magazzini o per la lettura dei codici a barre. Ora è il momento di portarle sugli smartphone con la collaborazione di sviluppatori e operatori”.


Sul fronte più prettamente consumer , si parla di quotidiani gratuiti per trial di qualche mese, di sperimentazioni sul fronte Tv, di alleanze nel mondo del betting.
Il modello adottato è il classico revenue sharing secondo la formula 70-30, nella quale il 70% viene assegnato allo sviluppatore e il restante 30% condiviso con l'operatore.

In questo scenario, resta un'ultima riflessione di stampo più prettamente tecnologico.
Pur dichiarandosi sostanzialmente agnostica, interessata a supportare tutte le piattaforme disponibili sul mercato, da Bada, proprietaria ma aperta, a Microsoft, da Android a Linux, passando per Symbian, Samsung dichiara che sull'AppStore le piattaforme supportate saranno soprattutto Bada e Android.
Il che equivale a tracciare un bel solco tra i diversi mondi.


www.01net.it

Samsung punta su Bada e Android - IlSoftware.it