3381 Letture

Server: l'ora di Windows è scoccata

Secondo i dati pubblicati nella giornata di ieri da Idc, il mercato mondiale dei server ha registrato una crescita del 4,4% tra il 2004 e il 2005, arrivando a rappresentare un giro d'affari di 51,3 miliardi di dollari.
Un tasso di incremento sul quale sembra concordare Gartner, che a sua volta stima un incremento del 4,5% a 49,5 miliardi di dollari.
Lo scostamento, come abbiamo avuto più volte modo di sottolineare, è attribuire ai differenti panel di rilevazione utilizzati dalle due società.
Il dato che Idc mette maggiormente in evidenza è la crescita della penetrazione di Windows nel comparto.
A fine 2005, sottolinea Idc, il valore complessivo ascritto ai server Windows ha toccato i 17,7 miliardi di dollari, in crescita rispetto ai 17,5 miliardi di fine 2004.
Una cifra che mette il sistema operativo di Microsoft per la prima volta in reale testa a testa con Unix.
Il terzo posto tra i sistemi operativi tocca, come prevedibile, a Linux, che rappresenta, sul fronte server, un giro d'affari di 5,3 miliardi, in crescita rispetto ai 4,3 miliardi del 2004.
Per quanto riguarda la classifica dei fornitori, Ibm mantiene il primo posto, con 16,9 miliardi di dollari in termini di vendite e una share del 32,9%. Idc sottolinea come però la società abbia messo a segno una crescita inferiore al tasso di incremento del mercato, perdendo quindi un 0,3% in termini di share.
Al secondo posto Hp, con vendite per 14,2 miliardi di dollari, in crescita dell'8,9%, seguita a sua volta da Dell con 5,3 miliardi di dollari, in crescita del 13,3%.
Sun perde ancora fatturato e share, classificandosi al quarto posto con 4,9 miliardi di dollari, in calo del 4,9% rispetto al 2004.
Nella sua analisi, Idc sottolinea come il comparto abbia premiato le vendite di macchine di fascia bassa , che hanno rappresentato 6,8 milioni di unità, sui 7 milioni complessivi venduti nell'anno.
E proprio sulla fascia bassa si registra il buon andamento dei processori Opteron che a fine 2005 rappresentano il 14,3% del mercato dei server x86, laddove nell'ultimo trimestre del 2004 erano fermi al 6%.
Molto bene anche i blade server .
Mettono a segno un +84% a 2,11 miliardi di dollari.
In questo segmento, leader è sempre Ibm con una share del 40,9%, seguita da Hp con il 34,5% e da Dell con il 10,1%.
www.01net.it

Server: l'ora di Windows è scoccata - IlSoftware.it