50833 Letture

Sette suite per la sicurezza

La risposta più recente ed aggiornata di Panda nei confronti del “fenomeno malware”, letteralmente decuplicatosi nel corso dell'ultimo biennio, è la cosiddetta Collective Intelligence (CI). Questo tipo di approccio, lanciato a fine 2006, sfrutta la ormai continua fruibilità della connessione Internet per rivoluzionare le modalità con cui i nuovi malware vengono rilevati, classificati e rimossi. Se fino ad ora un personal computer veniva trattato come una singola unità e gli eventuali componenti nocivi rilevati considerati singolarmente, senza una visione d'insieme sui milioni di altri sistemi infettati, Collective Intelligence mira a modificare questo quadro. Grazie alla CI l'intero processo di isolamento e raccolta del malware, classificazione e risoluzione del problema può essere eseguito online. Dopo una prima analisi sul sistema locale, nel caso in cui vengano rilevati file sospetti, con l'autorizzazione dell'utente gli oggetti potenzialmente nocivi sono trasmessi ai server CI mantenuti da Panda. Qui, tutta una serie di procedure automatizzate si fanno carico dell'analisi approfondita di ogni campione pervenuto senza quindi impattare negativamente sulle performance del sistema dell'utente. Gli stessi server CI si occupano di produrre e distribuire aggiornamenti per le firme virali da distribuire a tutti gli utenti: in questo modo è subito possibile fidare del massimo livello di protezione anche nei confronti di malware nuovi, apparsi ad esempio soltanto su poche decine di sistemi. Un altro vantaggio della CI consiste nel quadro generale che questo approccio può restituire agli ingegneri ed agli analisti dei laboratori di Panda. Grazie alla CI, domande relative all'origine di un malware (è possibile ottenere l'elenco dei sistemi dai quali un malware è “nato”) ed alle sue modalità di diffusione, possono trovare rapidamente risposta. Panda è stato uno dei primi produttori di software per la sicurezza ad abbandonare il modello “PC-centric” per anni adottato guardando sempre più ad un approccio di tipo centralizzato. Panda si è comportato molto bene anche se installato su sistemi già infetti da malware probabilmente anche grazie alla scansione preventiva effettuata prima dell'installazione vera e propria. Abbiamo riscontrato qualche difficoltà nell'individuazione di alcuni campioni malware che sono risultati avviabili senza che la suite di Panda battesse ciglio.
In compenso, il modulo antispam – completamente riscritto rispetto alla precedente versione della suite – guadagna punti. Anch'esso si basa infatti, oggi, sull'utilizzo della Collective Intelligence che riesce a garantire un'elevata accuratezza in fase di individuazione delle e-mail indesiderate.
Ampiamente migliorabile, invece, il sistema di scansione antiphishing. I moduli per la protezione dei dati personali ed il “parental control” sono rimasti pressoché invariati rispetto alla versione precedente della suite.

Si presenta rinnovata l'interfaccia grafica di Panda Global Protection 2009, almeno per quello che riguarda la finestra principale del software: tutte le funzionalità sono suddivise in cinque pratiche schede.

Tutte le impostazioni del pacchetto sono regolabili attraverso un'unica finestra, suddivisa in più sezioni.

  1. Avatar
    fred
    12/04/2009 06.31.28
    In riferimento al mio commento precedente, desidero precisare che ora Norton Internet Security 2009 è stato integrato con un nuovo aggiornamento che permette di visualizzare in tempo reale sullo schermo del proprio monitor avvisi su minacce o tentativi di intrusione, in più con la classificazione dei siti si può capire se un sito è più o meno sicuro.
  2. Avatar
    fred
    21/03/2009 17.44.53
    Norton Internet Security 2009 è una buona suite per la sicurezza, è abbastanza leggero, protegge bene il PC e si può opzionare per la scansione veloce del sistema logicamente molto più rapida; la scansione completa può impiegare circa un' ora. Certamente è bene fare anche quest' ultima ogni tanto. E' sufficientemente facile da impostare, include la possibità di configurare quasi tutte le funzioni in modo personalizzato secondo le proprie esigenze. A mio parere una funzione importante manca: avvisi o notifiche in tempo reale nel caso in cui il computer sia esposto a una minaccia seria o ad un tentativo di intrusione. Ovviamente questi avvisi dovrebbero apparire sullo schermo del monitor non appena si verifichi una delle condizioni, minaccie o tentativi di intrusione o altro, in modo che l'utente sia aggiornato su cosa stia succedendo mentre naviga o mentre, magari ignaro scarica un programma non del tutto sicuro.
  3. Avatar
    peterpan6591
    15/03/2009 10.31.53
    che ne pensate del firewall di windows xp? associato a norton antivirus2009?
  4. Avatar
    Roberto_17
    12/03/2009 16.14.00
    devo dire che Kaspersky è veramente ben fatto, semplice ma allo stesso tempo completo. Avevo McAfee VirusScan 8.0 ma indubbiamente questo è un'altra cosa. Addirittura nella scansione completa del sistema rileva se i software in uso sono da aggiornare, e dove prendere gli aggiornamenti di sicurezza relativi: eccezionale!
  5. Avatar
    jacopo
    11/03/2009 00.18.42
    Citazione: Ciao Jacopo. Beh, se le preferenze per Avast stanno solo nel fatto che è in italiano è un pò poco
    Beh se uno l'inglese non lo sà, è ovvio che se trova un software italiano che svolga le stesse funzioni, si butti su quello.
    Per quanto riguarda Ashampoo, non l'ho mai utilizzato.
  6. Avatar
    Andrea12
    11/03/2009 00.03.35
    Citazione: Dipende dai gusti, c'è per esempio chi preferisce Avast! perchè è localizzato in italiano.
    Ciao Jacopo. Beh, se le preferenze per Avast stanno solo nel fatto che è in italiano è un pò poco, e poi non è un fattore che stabilisce se un prodotto è più o meno valido di un altro.
    Certo, se Antivir fosse in cinese, mi metterei con Avast ma, intanto che è in inglese, è solo questione di farci un pò l'abitudine.
    Aspetto un commento per Ashampoo firewall free
    Ciao
  7. Avatar
    jacopo
    10/03/2009 17.49.22
    Citazione: 2) Avast! lo considerate sullo stesso livello di Antivir? (parlo delle versioni free)
    Dipende dai gusti, c'è per esempio chi preferisce Avast! perchè è localizzato in italiano.
  8. Avatar
    gigione
    10/03/2009 14.48.20
    Ottimo articolo, grazie. :)
  9. Avatar
    Andrea12
    10/03/2009 00.51.24
    1) Come considerate il firewall A-Shampoo free rispetto ai vari Comodo, O.Armor, ecc?
    2) Avast! lo considerate sullo stesso livello di Antivir? (parlo delle versioni free)
    3) Qualcuno ha mai provato Drivesentry? Se si, come lo giudicate?
    :roll:
  10. Avatar
    jacopo
    06/03/2009 22.59.30
    Ci sarebbe la Comodo Internet Security: http://www.personalfirewall.comodo.com/index.html" onclick="window.open(this.href);return false;
Sette suite per la sicurezza - IlSoftware.it - pag. 6