4421 Letture

Shuttleworth: "bisogna recuperare su Mac OS X"

Mark Shuttleworth, il magnate sudafricano fondatore di Canonical, società che "sponsorizza" il progetto Ubuntu, ha dichiarato che la propria distribuzione Linux dovrà sempre più ispirarsi al lavoro fatto in Mac OS X da parte di Apple.
Che il sistema operativo della mela sia da tempo un "chiodo fisso" per Shuttleworth è ormai noto: in diverse circostanze l'imprenditore aveva infatti tessuto le lodi di Mac OS X, considerando Apple un'azienda leader nell'innovazione (ved. questa notizia).

Secondo quanto anticipato da Shuttleworth, Canonical starebbe "reclutando" un team di esperti che lavoreranno su X, OpenGL, Gtk, Qt, GNOME e KDE. La mossa è stata motivata spiegando come le distribuzioni desktop Linux debbano recuperare terreno non solo in termini di funzionalità ma, soprattutto, per ciò che riguarda design, usabilità e consistenza.

  1. Avatar
    gia'
    16/09/2008 20:43:22
    questo qua ha capito tutto... e' un mito... a dispetto di molti altri che purtroppo non vogliono rendere la vita semplice aglia altri perche loro sanno come cavarsela... bravo Shuttleworth!
  2. Avatar
    sapiens54
    14/09/2008 09:19:09
    Finalmente l'hanno capita, o almeno così sembra : usabilità, programmi e consistenza.
    Speriamo che alle parole seguano i fatti.
Shuttleworth: