66844 Letture

Software e tecniche per difendersi dallo spam

Anche Spamihilator è un programma gratuito, sviluppato da un team di programmatori tedeschi ma completamente in italiano, che si prefigge lo scopo di aiutare l'utente nella quotidiana lotta contro lo spam. Se ricevete con sempre maggior frequenza e-mail pubblicitarie non richieste, inviti a visitare siti pornografici, Spamihilator è una delle soluzioni più indicate per voi.

Spamihilator supporta il protocollo POP3 e può essere impiegato unitamente con qualsiasi client di posta elettronica (ad esempio, Outlook 2000/XP/Express, Eudora, Pegasus Mail, Phoenix Mail, Opera, Mozilla, Netscape e così via...).

Così come gran parte dei software della categoria, anche Spamihilator si comporta come una sorta di "proxy server" locale tanto che, affinché il programma faccia da filtro tra client di posta elettronica e server POP3 del provider Internet, è necessario inserire - in Outlook Express, Eudora, Netscape Messenger e così via - localhost quale server di posta.

Spamihilator fa uso di due modalità per il filtraggio delle e-mail in arrivo. In primo luogo, il programma verifica ogni e-mail in ingresso facendo uso dello speciale Learning filter. Qualora questo metodo non fosse in grado di classificare un'e-mail, Spamihilator ricorre al Word filter.


Il Word filter è un filtro che si basa sul riconoscimento delle parole che sono presenti con maggior frequenza nei messaggi di spam: Spamihilator dispone di un ampio database contenente tutti i termini più utilizzati. Sappiate comunque che tale "dizionario" è liberamente personalizzabile (cliccate con il tasto destro sull'icona di Spamihilator nella traybar, selezionate Impostazioni quindi Parole spam). Il Learning filter riconosce, invece, anche le parole che vengono usate nei messaggi che non contengono spam: ad ogni parola viene associata una certa probabilità. Tale filtro può essere "istruito" nel senso che, qualora il programma non riconosca automaticamente una o più e-mail di spam, è possibile indicarle manualmente migliorando notevolmente le sue abilità (cliccate col tasto destro del mouse sull'icona del programma quindi su Training area: evidenziate il messaggio "incriminato" e fate clic sul pulsante Spam).

L'installazione di Spamihilator si conclude in pochi passi semplicemente facendo doppio clic sul file d'installazione. In primo luogo si dovrà scegliere la lingua che si desidera utilizzare (optate per English: successivamente il programma risulterà comunque in lingua italiana) e selezionate Full quale modalità d'installazione.
Una volta configurato il programma ed il client di posta, l'icona di Spamihilator verrà posta nella traybar di Windows. Facendo doppio clic su di essa, verrà visualizzato il cestino di Spamihilator: qui vengono temporaneamente memorizzati tutti i messaggi classificati come spam.


Usare Spamihilator in quattro passi:

1. Al termine dell'installazione sarà necessario accettare la licenza GNU quindi configurare il programma mediante l'uso dell'Assistente di Spamihilator. Cliccando sul pulsante Succ., Spamihilator ricorderà di chiudere tutti i client di posta eventualmente in uso. Il software andrà alla ricerca dei client di posta installati mostrando quelli reperiti nella finestra Programmi di posta.


2. Qualora il programma che usate per la gestione della posta elettronica sia elencato, selezionatelo e cliccate Succ.: Spamihilator rileverà gli account configurati e provvederà a configurare opportunamente il client e-mail. Se il client di posta da voi utilizzato non è presente in lista, selezionate la voce Altro e cliccate sul pulsante Succ.: in questo caso sarà necessario impostare manualmente ciascun account di posta che si possiede.


3. Se il vostro client di posta non era presente in lista, a questo punto è necessario modificare la configurazione dell'account di posta così come indicato da Spamihilator. E' necessario accedere alla finestra per la modifica delle impostazioni dei propri account di posta all'interno del client e-mail quindi sostituire l'indirizzo del vostro server POP3 (ad esempio popmail.libero.it) con localhost; nel campo relativo al nome utente del vostro account di posta specificate, di seguito, l'indirizzo del vostro server di posta, il vostro username ed il numero della porta POP3 (di solito è 110) separati dal simbolo &. Ad esempio, supponendo di possedere l'account mionome@libero.it, digitate nel campo nome utente del vostro client di posta elettronica quanto segue: popmail.libero.it&mionome&110.


4. La finestra Impostazioni permette di configurare in profondità il comportamento del programma. Tra le varie opzioni è possibile decidere se il programma debba essere avviato automaticamente all'ingresso in Windows (consigliato); si può impostare il livello di aggressività dei filtri antispam; si può decidere per quanto tempo devono essere conservati i presenti messaggi di spam nel cestino di Spamihilator, si possono specificare dei mittenti indesiderati.

Software e tecniche per difendersi dallo spam - IlSoftware.it - pag. 3