80044 Letture

Spam: prevenire l'arrivo di messaggi indesiderati. Come difendersi.

In Internet esistono migliaia di gruppi di discussione (newsgroup) riguardanti gli argomenti più disparati: all'interno dei newsgroup è possibile scambiare messaggi con persone di tutto il mondo che condividono i medesimi interessi. I newsgroup, accessibili facendo uso dell'apposita funzione contenuta nel client di posta elettronica o tramite interfacce rese disponibili sul web (ad esempio Google! Groups o Mailgate) sono spesso la migliore fonte di indirizzi e-mail per gli spammer: i campi from e reply to contengono indirizzi di posta elettronica validi che gli spammer usano a piacimento.
Lo spammer può addirittura suddividere le diverse e-mail secondo il newsgroup all'interno del quale sono state reperite: in questo modo egli otterrà un elenco ripartito in base agli interessi dei vari utenti, rivendibile a caro prezzo.

Una soluzione per non ricevere posta indesiderata sarebbe quella di non specificare alcunché nei campi from e reply to: in questo modo, però, chi desiderasse contattarvi in privato, leggendo un vostro messaggio sui newsgroup, non potrà farlo.
Il consiglio è quello di mascherare il proprio indirizzo e-mail con un semplice ma efficace espediente.
All'atto della creazione di un nuovo account per la lettura dei newsgroup, digitate l'indirizzo e-mail "di servizio" che avete scelto in precedenza, quindi abbiate l'accortezza di modificarlo in modo da renderlo non più valido.
Supponiamo, ad esempio, che il vostro indirizzo e-mail sia [email protected]: dopo il simbolo @ provvedete ad inserire un termine tale da invalidare l'indirizzo. Nel nostro caso abbiamo scelto di inserire la frase toglimiperrispondere opportunamente evidenziata con caratteri maiuscoli.


Nel testo del messaggio che si invia al newsgroup è poi bene specificare le istruzioni per permettere agli interessati di rispondervi. Ad esempio, nel nostro caso, si dovrà spiegare brevemente che, per inviare un'e-mail, si dovrà rimuovere dal campo "destinatario" la frase toglimiperrispondere.
Il perché di tutto questo? Gli spammer utilizzano software automatici per carpire nuovi indirizzi dai newsgroup: mascherando la propria e-mail con l'espediente suggerito, gli spammer invieranno la loro posta elettronica ad indirizzi inesistenti. Inesorabilmente, tutte le loro e-mail ritorneranno al mittente come un boomerang senza arrecarci alcun disturbo.
Non "falsificate" mai il vostro indirizzo e-mail come [email protected]NOSPAMprovider.it: i software usati dagli spammer sono sempre più evoluti e sono in grado di riconoscere ed eliminare i termini più diffusi per mascherare i propri indirizzi di posta. Usate quindi la fantasia: c'è chi nei suoi messaggi è giunto a scrivere per rispondermi si prega di togliere il TAPPO dall'indirizzo e-mail oppure per contattarmi levate LEDITADALNASO camuffando i propri indirizzi, rispettivamente, in [email protected]TAPPOprovider.it e [email protected]LEDITADALNASOprovider.it.
Il consiglio è poi quello di non apporre, neppure nel corpo del messaggio, i vostri indirizzi e-mail in chiaro.


Categorie

I più scaricati del mese

Spam: prevenire l'arrivo di messaggi indesiderati. Come difendersi. - IlSoftware.it - pag. 2