80046 Letture

Spam: prevenire l'arrivo di messaggi indesiderati. Come difendersi.

E' bene sottolineare una raccomandazione: non rispondete mai ad un messaggio di spam neanche per protestare! Rispondendo, infatti, otterrete il solo scopo di confermare la validità del vostro indirizzo e-mail e continuerete a ricevere la fastidiosa posta indesiderata.
La principale arma per reprimere il fenomeno spam è, comunque, proprio la protesta che si dovrà rivolgere non, direttamente allo spammer dal quale si è ricevuto una o più e-mail indesiderate, ma al provider Internet che gli fornisce il servizio.

A qualunque computer collegato con la Rete Internet viene assegnato un indirizzo IP (ad esempio: 123.321.123.321) che ne rende possibile l'identificazione. Non è possibile conoscere qual è la persona fisica che sta dietro un determinato indirizzo IP però è relativamente semplice sapere quale provider gli fornisce il servizio per l'accesso ad Internet.

La prima cosa da fare per protestare con il provider Internet è controllare gli header - ossia l'intestazione dell'e-mail di spam - quindi verificare cosa compare accanto alle voci Received.


Spam Punisher (scaricabile da questa pagina) è un programma gratuito che permette di recuperare i dati relativi a chi invia spam e di preparare, in modo automatico, un'e-mail di protesta da spedire al provider Internet che fornisce l'accesso allo spammer. L'e-mail viene spedita attraverso il client di posta elettronica predefinito.

Il funzionamento di Spam Punisher è abbastanza semplice: non appena si è individuato il messaggio di spam che si intende segnalare al provider Internet, è sufficiente incollarne in un'apposita casella, il testo completo (compresi gli header: è importantissimo!).
Può accadere, talvolta, che il provider Internet contattato via e-mail mediante Spam Punisher, risponda di non essere in alcun modo responsabile per l'esempio di spam segnalato.
Ciò può succedere quando lo spammer ha falsificato alcuni dei campi Received presenti nell'intestazione dell'e-mail. In questo caso vi suggeriamo di inviare l'e-mail di segnalazione all'Internet Provider immediatamente successivo: dal menù a tendina Message Route di Spam Punisher selezionate il secondo indirizzo IP, cliccate su Check this IP quindi sul pulsante Send compliant. Controllate sempre l'intestazione dell'e-mail: il primo dei campi Received indicherà il server del nostro provider Internet che ha ricevuto l'e-mail; gli altri Received il percorso che ha compiuto l'e-mail prima di giungere a destinazione. I campi Received vi consentiranno di capire da dove è partito il messaggio. Tenete presente che gli indirizzi IP possono contenere cifre da 0 a 255: se vedete in un campo Received un indirizzo IP come 185.456.212.500 si tratta certamente di un campo falsificato da parte dello spammer.

Per prima cosa individuate, tramite il vostro client di posta elettronica, il messaggio di spam che desiderate segnalare all'Internet Provider, quindi fate in modo di visualizzare il messaggio completo di header (intestazione). Nel caso in cui utilizziate Outlook Express fate clic con il tasto destro sul messaggio di spam, selezionate la voce Proprietà, cliccate sulla scheda Dettagli infine sul pulsante Messaggio originale. Selezionate l'intero messaggio (di solito inizia con il termine Received) usando la combinazione di tasti CTRL+A, premete quindi i tasti CTRL+C per copiare il tutto nell'area degli Appunti di Windows, cliccate sulla finestra Source message di Spam Punisher e premete CTRL+V.
Anche MailWasher consente di visualizzare i messaggi completi di header: selezionate il messaggio "incriminato", fate clic con il tasto destro su di esso, cliccate sulla voce Preview message infine spuntate la casella Display full header and message source. Evidenziate anche in questo caso l'intero messaggio usando CTRL+A quindi premete la combinazione di tasti CTRL+C per copiare l'intera e-mail nell'area degli Appunti di Windows; aprite Spam Punisher, selezionate il box Source message quindi premete CTRL+V.


A questo punto, premete il pulsante Update, collocato nella finestra principale di Spam Punisher: il programma provvederà ad estrarre l'indirizzo IP utilizzato da parte dello spammer per l'invio dell'e-mail. Cliccate, quindi, sul pulsante Check this IP (Controlla questo indirizzo IP) per verificare a quale provider Internet appartiene l'indirizzo IP usato dallo spammer.
Dopo qualche secondo di attesa, otterrete nella finestra Results, i dati relativi all'Internet Provider sfruttato da parte dello spammer.



Cliccando sul pulsante Send compliant, Spam Punisher aprirà il client di posta elettronica predefinito e creerà un nuovo messaggio di posta elettronica, pronto da spedire all'Internet Provider, contenente una copia del messaggio di spam da voi ricevuto. A questo punto si può spedire l'e-mail.
Solitamente, quando il provider riceverà la vostra segnalazione, provvederà a controllare che l'e-mail di spam sia stata effettivamente inviata attraverso il suo sistema di posta. In caso affermativo viene impedito allo spammer di utilizzare ulteriormente le risorse dell'Internet Provider (tranne alcune rare eccezioni i provider Internet non supportano lo spam...).

Categorie

I più scaricati del mese

Spam: prevenire l'arrivo di messaggi indesiderati. Come difendersi. - IlSoftware.it - pag. 4