1920 Letture
TIM, connettività fino a 1 Gbps in mobilità utilizzando LAA e lo spettro LTE-U

TIM, connettività fino a 1 Gbps in mobilità utilizzando LAA e lo spettro LTE-U

Nuovo balzo in avanti per la banda ultralarga mobile: da settembre TIM offrirà a Milano e Torino la possibilità di connettersi alla rete trasferendo dati fino a 1 Gbps. L'operatore di telecomunicazioni sceglie di abbracciare la tecnologia Licensed Assisted Access (LAA) aggregando alle frequenze proprie di LTE quelle sui 5 GHz (peraltro condivise dalle reti WiFi).

TIM ha annunciato di essere in grado di trasferire fino a 1 Gbps in downstream su rete mobile. L'operatore ha mostrato in anteprima le performance raggiungibili con il nuovo servizio di connettività che viene presentato come un'ulteriore evoluzione di LTE.

TIM sfrutta la tecnologia Licensed Assisted Access (LAA) che permette di aggregare le frequenze LTE con lo spettro di frequenze radio a 5 GHz non concesso in licenza (LTE-U).

TIM, connettività fino a 1 Gbps in mobilità utilizzando LAA e lo spettro LTE-U

Per questa sperimentazione su "rete live", è stato utilizzato uno smartphone ASUS di nuova generazione supportato da un SoC Qualcomm Snapdragon 835 con modem integrato LTE X16 e tecnologia di rete LTE-Licensed Assisted Access di Ericsson.

Il servizio fino a 1 Gbps in downstream sarà disponibile commercialmente da settembre a Milano e Torino per poi raggiungere successivamente altre grandi città.
Contemporaneamente, verrà attivato anche l'upload fino a 130 Mbps in tutte le principali città italiane e in oltre 1.100 comuni.


TIM non fatto menzione alcuna sull'importante aspetto legato alla coesistenza di LTE-LAA con le reti WiFi private a 5 GHz. In entrambi i casi vengono infatti sfruttate frequenze similari.
Per assicurare la coesistenza, LTE-U applica infatti la trasmissione adattiva della sensibilità della portante (CSAT) ma LTE-LAA non è comunque in grado di rilevare il traffico dati su WiFi.
Sarà quindi tutto da verificare, in futuro, l'impatto che avrà la diffusione di LTE-LAA sul territorio nazionale per il corretto funzionamento delle reti WiFi sui 5 GHz, sia in termini di capacità trasmissiva che di latenza.

Dal canto suo, LTE-LAA aiuterà TIM a promuovere le sue offerte convergenti che consentiranno ai clienti di disporre di un collegamento a banda ultralarga, stabile e sempre disponibile a casa, in ufficio e in mobilità.


L'ex monopolista ha presentato anche TIM HUB, il nuovo modem evoluto che diventa l'access gateway per la smart life domestica e TIM BOX, decoder di ultima generazione che permette di vivere una nuova esperienza di entertainment.

Il nuovo TIM HUB permette di arrivare a gestire una velocità di trasferimento dati di picco in downstream pari a 2 Gbps e supporta già tutte le modalità di connessione fibra FTTC e FTTH.
Il dispositivo sarà disponibile da settembre per tutti i clienti che scelgono le offerte Smart Fibra Plus 200 e Smart Fibra Plus 1000.

TIM, connettività fino a 1 Gbps in mobilità utilizzando LAA e lo spettro LTE-U - IlSoftware.it