1143 Letture
Tim Cook conferma l'impegno di Apple nel settore delle auto a guida autonoma

Tim Cook conferma l'impegno di Apple nel settore delle auto a guida autonoma

La Mela sta sviluppando una tecnologia basata sull'intelligenza artificiale che costituirà il nucleo delle future vetture a guida autonoma. O almeno quelle che mostreranno anche il logo di Apple.

Dopo aver mantenuto, per anni, il più stretto riserbo, Tim Cook ha confermato che Apple si occuperà di automotive. In particolare, il numero uno della Mela ha rivelato che la sua azienda sta al momento sviluppando la tecnologia per sovrintendere il funzionamento delle autovetture a guida autonoma.

Cook preferisce, come di consueto, non "sbottonarsi" troppo ma lascia intendere che le soluzioni sulle quali i tecnici Apple stanno lavorando saranno di cruciale importanza per il settore dell'auto.
Il CEO di Apple descrive il progetto sul quale si sta lavorando come "il padre di tutte le soluzioni basate sull'intelligenza artificiale".

Tim Cook conferma l'impegno di Apple nel settore delle auto a guida autonoma

Inizialmente Apple sembrava fosse al lavoro sulla progettazione di una iCar, una vettura elettrica a guida autonoma che potesse rivaleggiare con l'offerta Tesla.
L'iniziativa, nota come Project Titan, ha visto chiamare a raccolta - nel "quartier generale" di Apple - oltre 1.000 ingegneri che sarebbero stati assunti proprio per dedicarsi all'autovettura col logo della mela morsicata.
Successivamente, Apple potrebbe aver deciso di mettere più a fuoco gli obiettivi di Project Titan concentrandosi sullo sviluppo di soluzioni software per il mondo automotive.

Dalle parole di Cook arrivano conferme in tal senso pur ammettendo che "si tratta di uno dei progetti di intelligenza artificiale più complessi mai realizzati fino ad oggi".


È però importante non lasciarsi cogliere di sorpresa (Google Waymo è attivissima in questo settore: Le auto a guida autonoma di Waymo offrono un servizio taxi) perché secondo McKinsey & Co il mercato dei veicoli a guida autonoma varrà qualcosa come 6.700 miliardi di dollari entro il 2030.


- La foto di Tim Cook a metà articolo è stata scattata da David Paul Morris (Bloomberg).