4798 Letture

TomTom sbarca sui dispositivi mobili a cuore Android

L'omonima società olandese che produce sistemi di navigazione per dispositivi mobili porta finalmente TomTom sulla piattaforma Android. Gli utenti del sistema operativo di Google possono da oggi scaricare ed installare l'applicazione per la navigazione satellitare semplicemente collegandosi con la pagina predisposta sul servizio Google Play (vedere questo indirizzo). Il costo del programma per Android è compreso tra 29,99 e 59,99 euro a seconda della versione che s'intende scaricare: se si prevede di servirsi esclusivamente delle mappe italiane è sufficiente sborsare 34,99 euro mentre TomTom Europa Occidentale e TomTom Europa costano rispettivamente 44,99 e 59,99 euro.

Anche su Android, TomTom conserva l'approccio che in passato ne ha decretato il successo: per la navigazione non sarà necessaria alcuna connessione mobile sempre attiva e le mappe resteranno gratuite "a vita" (disponibili, durante un anno, almeno quattro aggiornamenti che consentiranno di tenere traccia delle varie modifiche apportate alla circolazione stradale).
Requisito indispensabile, oltre ad Android 2.2 o versioni successive, è la disponibilità di una scheda di memoria con almeno 3,4 GB di spazio disponibile. Al primo avvio, infatti, TomTom provvede a scaricare le mappe complete salvandole sul dispositivo dell'utente.

Grazie alla funzionalità IQ Routes, TomTom utilizza i dati sulla velocità istantanea dei veicoli per stabilire, di volta in volta, qual è il tragitto migliore per raggiungere una certa destinazione. Il software "tiene conto dell'ora di punta, dei semafori, ...e persino delle ore solitamente scelte per lo shopping", si spiega dall'azienda olandese. L'indicatore di corsia avanzato consente inoltre di districarsi in maniera molto più efficace durante la navigazione sui raccordi stradali più complessi. I nomi delle vie vengono poi letti dalla voce sintetizzata in modo da aiutare l'utente a mantenere gli occhi sulla strada ed a scongiurare pericolose distrazioni.


Come esplicitato nella scheda Autorizzazioni di Google Play, TomTom per Android - una volta installato - può effettuare numerose operazioni, alcune delle quali potrebbero avere notevoli implicazioni sulla privacy dell'utente. Durante il suo funzionamento, infatti, TomTom raccoglie informazioni sulla posizione della vettura, sulla sua velocità, su provenienza e destinazione. La società assicura di utilizzare in modo rispettoso i dati registrati e di impiegarli solamente per migliorare il comportaemnto dell'applicazione.


I portavoce di TomTom hanno poi invitato tutti gli utenti di Google Android a porre la massima attenzione nello scaricare applicazioni dal servizio Play. Ci sono alcuni sviluppatori che stanno distribuendo applicazioni che non hanno nulla a che vedere con TomTom sfruttandone però nome e marchio. In questi casi, si potrà segnalare il problema a Google e richiedere un rimborso.

TomTom sbarca sui dispositivi mobili a cuore Android - IlSoftware.it