3657 Letture

Un pezzo di Twitter va in Arabia per 300 milioni di dollari

Con una mossa inattesa, un membro della famiglia reale saudita ha effettuato un investimento di 300 milioni di dollari sul social network Twitter. Lo ha annunciato lo stesso principe Alwaleed Bin Talal Bin Abdulaziz Alsaud (nella foto a lato), questa mattina, confermando la manovra che gli è valsa il 3,75% delle quote della società. Con un semplice calcolo è immediato stabilire come Twitter sia valutato, adesso, circa 8 miliardi di dollari. "E' un investimento promettente", ha dichiarato Alwaleed spiegando di concentrarsi solo su quelle aziende che evidenziano un elevato trend di crescita ed il cui business gode di un impatto a livello planetario.

Il nome del principe non è nuovo: l'azienda da lui guidata ha investito in numerosi media a livello internazionali così come nell'industria dell'entertainment. Tra i nomi delle società sulle quali si è concentrato l'interesse di Alwaleed vi sono anche colossi quali Apple, eBay, AOL, Motorola, Compaq ed Amazon.


Al momento i vertici di Twitter si sono limitati a confermare l'investimento preferendo però, almeno per ora, non rilasciare alcun commento ufficiale.

Gli analisti si chiedono tuttavia se il valore di Twitter, così come di altri realtà che stanno cavalcando l'onda Web 2.0, non sia sovrastimato.

Un pezzo di Twitter va in Arabia per 300 milioni di dollari - IlSoftware.it