111409 Letture

Velocizzare Windows 7 con alcuni semplici suggerimenti

L'avere un Windows 7 sempre scattante passa anche dall'attenzione che si ripone ogniqualvolta ci si accinge ad installare un nuovo software. Innanzi tutto, sarebbe bene evitare l'installazione di programmi sconosciuti sui sistemi che si utilizzano "in produzione". Quando si deve provare una nuova applicazione, il nostro suggerimento è quello di provarla sempre in una macchina virtuale.
Così facendo si avrà a disposizione, ad esempio, una seconda versione di Windows che non ha nulla a che vedere con la copia installata sul personal computer. Tutte le modifiche apportate alla copia di Windows installata nella macchina virtuale non avranno alcuna conseguenza sulla configurazione del sistema operativo che si usa, tutti i giorni, per lavorare.
Usando un software come VirtualBox ed allestendo, ad esempio, una macchina virtuale Windows 7 si potrà dire addio al sistema operativo lento perché tutte le modifiche che saranno apportate alla "virtual machine" resteranno in essa confinate.

Installazione del sistema operativo "guest" in VirtualBox


La procedura per generare una nuova macchina virtuale ed installare un qualsiasi sistema operativo supportato (ad esempio, Windows o Linux) in VirtualBox è molto semplice ed è stata più volte oggetto di approfondimenti. Vi invitiamo quindi a rileggere i nostri articoli in materia:
- Avviare più sistemi operativi differenti sulla stessa macchina con VirtualBox
- Eseguire una macchina virtuale VMware Windows 7 con Oracle VirtualBox
- Come installare e provare Windows 8 senza modificare la configurazione del sistema

Seguendo i consigli riportati in questo articolo, sarà addirittura possibile creare una copia di backup dell'installazione di Windows 7 operata all'interno di una macchina virtuale VirtualBox. Così facendo, qualora la macchina virtuale dovesse diventare lenta od instabile, basterà ripristinarne in pochi secondi la copia precedentemente generata.
Si tenga presenta che così facendo si potrà utilizzare Windows 7, nell'ambiente virtuale, nella speciale modalità di prova. Dopo aver installato il sistema operativo nella "virtual machine" VirtualBox, infatti, si potrà posticiparne per ben tre volte la data di attivazione (qui le istruzioni) con la possibilità di ripristinare in qualunque momento la copia di backup già prodotta.

Total Uninstall tiene traccia di tutte le modifiche applicate al sistema dalla procedura d'installazione di qualunque software

Qualora non si volesse usare la soluzione della macchina virtuale (che comunque caldeggiamo in modo sentito), è possibile orientarsi su un software come Total Uninstall.
Total Uninstall è davvero un software "top" se si desidera mantenere Windows 7 sempre veloce e scattante. Sebbene in Rete sia ancora facilmente reperibile la seconda versione del programma, distribuita a titolo completamente gratuito (ved., ad esempio, il link in calce a questa scheda), Total Uninstall è cresciuto notevolmente nel corso degli anni tanto da divenire sempre più completo. Arrivato alla versione 6.0, Total Uninstall si propone come un software shareware che può essere provato senza limitazioni per 30 giorni dal momento dell'installazione.

Messa alle spalle l'interfaccia "spartana" che aveva contraddistinto le precedenti versioni, Total Uninstall 6.0 si presenta come un software ancora più semplice da utilizzare rispetto al passato.
L'approccio utilizzato dal programma è molto semplice: con l'obiettivo di prendere nota delle modifiche effettuate sulla configurazione di Windows, Total Uninstall permette di memorizzare una serie di informazioni sullo stato di tutte le componenti del sistema operativo. Paragonando i dati raccolti prima dell'installazione di un software con quelli registrati a setup concluso, Total Uninstall può tracciare tutte le modifiche che sono state operate, sia su file e cartelle che sulla configurazione del registro di Windows.


Al primo avvio, Total Uninstall controlla i programmi che risultano installati sul sistema e ne prende nota visualizzandone quindi un elenco completo nella colonna di sinistra (Programmi installati). Per ciascuno di essi, il software tenta di stabilire tutte le risorse (file, cartelle, informazioni all'interno del registro di sistema) utilizzate visualizzandole nel pannello di destra.
Una volta selezionato un programma, cliccando sul pulsante Disinstalla della barra degli strumenti, si potrà avviarne la disinstallazione.

La funzionalità per la disinstallazione delle applicazioni già presenti sul sistema in uso è in grado di operare anche quando risulti impossibile ricorrere alla procedura di uninstall tradizionale (Pannello di controllo, Programmi e funzionalità).

Total Uninstall dà però il meglio di sé in fase di disinstallazione dei programmi monitorati: cliccando sul pulsante Programmi monitorati quindi su Installa provvederà a registrare tutte le modifiche apportate al sistema da una qualunque procedura di setup.

Tra le novità della sesta versione di Total Uninstall, vi è il supporto del drag & drop: trascinando qualunque file d'installazione sulla finestra del programma, Total Uninstall provvederà automaticamente a riconoscere il setup e ad avviarne la procedura di monitoraggio.


La finestra Creazione istantanea di sistema preinstallazione consentirà, dapprima, di scattare un'istantanea della configurazione di Windows.

In questo modo, Total Uninstall annoterà, in un apposito file di log, lo stato del registro di sistema e tutta una serie di informazioni sui file presenti nelle varie cartelle. Prima di ogni nuova installazione, è possibile decidere se creare una nuova istantanea (scelta consigliata) oppure se utilizzare le informazioni registrate in precedenza.
Al termine della procedura, Total Uninstall richiederà di assegnare una breve descrizione (Nome programma) e di indicare il file d'installazione che deve essere avviato.


Cliccando Avvia programma di installazione, Total Unistall darà il via al setup del software selezionato. A questo punto, l'utente potrà effettuare normalmente l'installazione del programma scelto seguendone la procedura passo-passo. Terminata questa attività, si dovrà indicare a Total Uninstall l'avvenuto completamento dell'installazione cliccando sul pulsante Il programma è installato.

Nel caso in cui il programma in fase d'installazione richiedesse il riavvio del sistema operativo, è possibile rispondere tranquillamente in modo affermativo. Total Uninstall, infatti, si avvierà automaticamente dopo il reboot del sistema.
Come regola generale, inoltre, è sempre bene avviare il software installato almeno una volta prima di cliccare sul pulsante Il programma è installato. Molte applicazioni, infatti, creano nuovi file od effettuano ulteriori modifiche sulla configurazione di Windows non appena vengono lanciate. Cliccando sul pulsante Il programma è installato, dopo aver avviato il software almeno una volta, si permetterà a Total Uninstall di registrare anche gli interventi operati dall'applicazione all'atto della sua prima esecuzione.

I programmi monitorati possono essere suddivisi, per maggior praticità, in gruppi e sottogruppi: è sufficiente far riferimento ai link visualizzati nel pannello di destra di Total Uninstall.

Cliccando sul nome di qualunque software monitorato, si noterà – nel pannello di destra – l'elenco di tutte le modifiche, suddivise per tipologia, che la procedura d'installazione ha apportato alla configurazione del sistema operativo. Il pulsante Disinstalla della barra degli strumenti permetterà eventualmente, in un secondo tempo, di dare inizio alla procedura di disinstallazione mediante Total Uninstall. Gli approcci offerti sono due: Disinstalla tutto e Pulizia.
Nel primo caso, Total Uninstall provvederà a rimuovere completamente l'applicazione selezionata (la modalità non deve essere utilizzata per quei programmi che sono stati già eliminati dal sistema usando la propria procedura di disinstallazione). La modalità Pulizia, invece, può essere impiegata per quei programmi che sono stati già rimossi usando le specifiche procedure di disinstallazione (ad esempio, dal Pannello di controllo di Windows). In questo secondo caso, Total Uninstall cancellerà eventuali residui non eliminati dalla procedura di disinstallazione di tipo tradizionale.


Total Uninstall 6.0, oltre ad essere pienamente compatibile con le versioni a 64 bit di Windows 7, è più parsimonioso in termini di occupazione delle risorse del sistema ed è quindi in grado di monitorare le installazioni dei vari programmi senza impattare negativamente sul comportamento di Windows.

In alternativa, per procedere alla disinstallazione di applicazioni già installate sul sistema Windows 7, suggeriamo invece di orientarsi su Revo Uninstaller. Il programma, presentato in questo nostro articolo, è completamente gratuito e consente di rimuovere dal registro di sistema così come dal file system tutte le eventuali tracce lasciate dalle procedure d'installazione dei vari programmi.

Velocizzare Windows 7 con alcuni semplici suggerimenti - IlSoftware.it - pag. 3