7179 Letture

VirtualBox 2.2: la virtualizzazione opensource cresce ancora

Sun Microsystems ha annunciato il rilascio di VirtualBox 2.2, un aggiornamento della soluzione opensource per la virtualizzazione. Tra le novità principali della nuova versione di VirtualBox c'è il supporto per l'Open Virtualisation Format (OVF), uno standard aperto per la "pacchettizzazione" e la distribuzione di appliance virtuali promosso dalla "Distributed Management Task Force". I file in formato OVF possono ora essere liberamente importati ed esportati con VirtualBox in modo da essere eventualmente gestiti con altre soluzioni per la virtualizzazione compatibili.
La nuova release di VirtualBox consente inoltre di utilizzare l'accelerazione grafica 3D OpenGL anche sulle macchine "guest" Linux e Solaris.
Aggiunta anche la possibilità di limitare la connessione di rete dalla macchina virtuale al solo sistema host e viceversa. VirtualBox 2.2, inoltre, integra il supporto per Mac OS X 10.6 ("Snow Leopard"), include una serie di ottimizzazioni a livello prestazionale ed estende il quantitativo di memoria che può essere impegnato dalle "virtual machine" portandolo da 3,5 GB a 16 GB.


La versione per host Windows di VirtualBox è scaricabile facendo riferimento a questa pagina. Il prodotto è comunque multipiattaforma: coloro che volessero utilizzare VirtualBox 2.2, ad esempio, su sistemi Linux o Mac OS X, possono scaricare le versioni "ad hoc" a questo indirizzo.

VirtualBox 2.2: la virtualizzazione opensource cresce ancora - IlSoftware.it