2867 Letture

Vodafone porta la fibra FTTH in 8 aree industriali: eccole

Vodafone ha annunciato l'arrivo della sua fibra ottica - in modalità FTTH - (Fiber To The Home) - in otto distretti industriali italiani.
Gli utenti che decideranno di abbonarsi al servizio potranno fruire di una connessione a 1 Gbps in downstream.

La novità, lanciata nelle aree industriali di Moncalieri (TO), Cologno Monzese (MI), Carpi (MO), Modena, Forlì Ospedaletto (FC), Modugno (BA), Surbo (LE) e Arzano (NA) - definite dalla stessa Vodafone "ad alto valore competitivo" -, va ad affiancare l'offerta dell'operatore di telecomunicazioni che già raggiunge con la fibra ottica 360 città per un totale di 9,4 milioni di famiglie (4 milioni delle quali collegate direttamente alla rete Vodafone).

Vodafone porta la fibra FTTH in 8 aree industriali: eccole

A Milano, Bologna e Torino, Vodafone è presente con la fibra fino a 500 Mbps con tecnologia FTTH e più recente la società ha firmato un accordo commerciale con Enel per portare la fibra fino all'immobile da servire in 10 città entro il 2019 (Bari, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Napoli, Padova, Palermo, Perugia e Venezia). Nella città di Perugia sono stati già attivati i primi clienti a 1 Gbps (ne avevamo parlato negli articoli Vodafone: contratti fibra Enel più convenienti di TIM e Dove e quando arriverà la fibra ottica Enel).

Infine, dopo le grandi aziende, Vodafone estende anche a tutte le PMI la possibilità di accedere all'offerta Fiber to the Enterprise. L'operatore si farà carico di portare i collegamenti ultrabroadband direttamente alle sedi delle aziende sfruttando tutti i punti di accesso e la capillarità della rete Vodafone, sia mobile che fissa.
In questo modo, la velocità garantita potrà arrivare - non solo in download ma anche in upload - fino a 10 Gbps.


Vodafone, inoltre, si è aggiudicata la fornitura dei servizi di connettività per il Ministero del Lavoro nell'ambito dell’accordo quadro Consip per il Sistema Pubblico di Connettività.

Vodafone porta la fibra FTTH in 8 aree industriali: eccole - IlSoftware.it