6665 Letture
Vulkan supporterà configurazioni multi-GPU su Windows e Linux

Vulkan supporterà configurazioni multi-GPU su Windows e Linux

Continuano a migliorare le librerie grafiche Vulkan, alternativa rispetto alle DirectX 12, cross-platform, "OpenGL di nuova generazione".

Il Khronos Group sta proseguendo lo sviluppo di Vulkan, librerie a basso livello simili alle DirectX 12 di Microsoft ma che, come le OpenGL - di cui sono figlie - sono disponibili per una vasta gamma di sistemi operativi completamente differenti.

L'ultima novità è l'aggiunta del supporto multi-GPU: le librerie Vulkan potranno sfruttare più schede video, anche di produttori diversi (NVidia e AMD) combinandone la potenza computazionale.

Durante l'ultima Game Developers Conference, i portavoce del Khronos Group fecero riferimento, come requisito essenziale, all'impiego dei driver WDDM (Windows Display Drivers). Un aspetto tecnico che faceva pensare a un supporto multi-GPU limitato a Windows.

Vulkan supporterà configurazioni multi-GPU su Windows e Linux

Il citato Linked Display Adapter (LDA), tuttavia, è una modalità operativa in cui diverse schede fisiche sono unite apparendo al livello applicativo come con un'unica interfaccia logica.
LDA, tuttavia, non è prerogativa esclusiva di Windows 10 ed è quindi appena emerso che si potrà contare sul supporto multi-GPU di Vulkan anche in Windows 7 e in Windows 8.1.


I tecnici di Khronos hanno poi rivelato che alcuni partner stanno già creando una serie di strumenti software per portare il supporto multi-GPU di Vulkan anche su Linux.

Per approfondire l'argomento, consigliamo la lettura dell'articolo Cos'è Vulkan, quali sono le differenze con DirectX.

Vale la pena ricordare che di recente Intel "ha aperto" ufficialmente i suoi processori Skylake e Kaby Lake a Vulkan: Intel annuncia il supporto per le librerie Vulkan in Windows.