4037 Letture

WPC: Microsoft punterà molto su Windows Phone 8

Se qualcuno si fosse stupito, nella prima giornata della WPC (Worldwide Partner Conference) di Microsoft, in corso a Toronto (Canada), dell'assenza di riflettori su Windows Phone, il secondo giorno dell'evento organizzato dal colosso di Redmond fuga ogni dubbio. Windows Phone c'è, e c'è proprio nella declinazione "8" annunciata solo poche settimane fa. Ma la sua collocazione al WPC è nella seconda giornata, quella dedicata alle soluzioni per il mondo business.

Perché questo è l'annuncio che Tom Gruhler, corporate vice president Windows Phone Division, ha in serbo per la platea dei 16.000 presenti. "Windows Phone 8 è business ready", ha annunciato, portando finalmente l'accento su una declinazione per il mondo delle imprese della piattaforma costruita sullo stesso core di Windows 8.
"Vogliamo farne la migliore piattaforma mobile per il mondo business" e perché l’obiettivo si concretizzi ecco le novità: Outlook Mobile e Office integrati così come integrata è la sicurezza, strumenti crittografici di classe enterprise, distribuzione flessibile delle applicazioni, così che quelle personali siano e restino separate da quelle professionali. E poi soluzioni di enterprise device management, oltre all'integrazione con i sistemi di gestione del software.


C'è una nota di consapevolezza, nelle parole di Gruhler quando ammette: "molti utenti non conoscono Windows Phone ed è questo un punto sul quale bisogna lavorare".
Parla delle 50 lingue in cui sarà disponibile il nuovo sistema operativo, della nuova schermata di avvio che consente agli utenti il pieno controllo delle live tile e che dunque rende un Windows Phone un ”personal phone” a tutti gli effetti, parla delle distribuzione flessibile delle applicazioni e, soprattutto, di quel nucleo condiviso che consente di lavorare meglio con i partner hardware, con gli sviluppatori oltre che con i clienti finali, in grado di operare in un ambiente IT consistente.

E poi ci sono le apps. Il tetto delle 100.000 sul marketplace è stato superato ma Gruhler ha un asso nella manica in più: "tutte le applicazioni esistenti funzioneranno in modo trasparente anche su Windows Phone 8" e per gli sviluppatori è una garanzia.


Tra le novità della nuova versione, il riflettore si accende su NFC e su applicazioni che, per una volta, vanno oltre i micropagamenti. Gruhler mostra "dal vivo" la possibilità di acquisire un biglietto da visita, semplicemente inquadrandolo con la videocamera, aggiungendo automaticamente il contatto, con i campi correttamente compilati, nella rubrica. Il contatto può a sua volta essere trasferito da Windows Phone 8 a un tablet con sistema operativo Windows 8 semplicemente avvicinando i due dispositivi.
Parimenti, le tecnologie di sicurezza e l’antiphishing integrati in Windows 8 possono essere condivisi in Windows Phone.

Del portafoglio elettronico Gruhler mostra la possibilità di gestione di carte di credito multiple e l’integrazione con le App.
Ma è sul finale che sfodera l’atout: la Company App che crea un "centro di provisioning" di applicazioni autorizzate per gli utenti aziendali o eventualmente anche per i partner o per i clienti. L’utente può scegliere dal bouquet creato su misura per lui e per le sue autorizzazioni, le applicazioni che desidera installare, scaricandole non dal marketplace, ma da un punto di condivisione creato dall’amministratore in azienda.

WPC: Microsoft punterà molto su Windows Phone 8 - IlSoftware.it