6308 Letture

WWDC 2012: "Mountain Lion", Siri italiano e MacBook Pro

Hardware e Software: sono questi i due assi portanti, come da tradizione, degli annunci di Apple in apertura della Worldwide Developer Conference (WWDC), vale a dire l'evento che ogni anno riunisce a San Francisco sviluppatori provenienti da ogni parte del mondo.
Evento sold out, per altro, dal momento che i biglietti disponibili sono stati esauriti in poche ore qualche settimana fa, con non poche polemiche di contorno sui tempi scelti dall'azienda per l'apertura delle prenotazioni online.
In ogni caso, alle sette, ora italiana, di ieri sera, si è alzato il sipario sull'edizione 2012 della WWDC ed è arrivato il momento degli annunci.

Nessuna grossa sorpresa, rispetto alle anticipazioni della vigilia: per quanto riguarda il software, Apple ha presentato la nona release di Mac OS X "Mountain Lion", confermandone la disponibilità in dowload per il prossimo mese di luglio.
Oltre 200 le nuove funzioni introdotte nel software, tra le quali Messages, che sostituisce iChat e che consente l'invio di messaggi, allegati inclusi, a iPhone, iPad, iPod Touch e Mac, Notification Center, che centralizza la ricezione di tutti gli avvisi sia di OS X sia di applicazioni di terze parti, e l'integrazione con Facebook, che consente la pubblicazione di foto, note e commenti direttamente dalle proprie applicazioni.
Importante, sempre dal punto di vista delle funzionalità, è Dictate, che abilita le funzionalità di dettatura ovunque sia possibile digitare del testo, a prescindere dal fatto che l'applicazione sia sviluppata da Apple o da un terza parte.
Per quanto riguarda gli aspetti legati alla sicurezza, la novità si chiama Gatekeeper, una funzione che assegna all'utente il controllo sulle app che possono essere installate sulla macchina, abilitando diversi livelli di protezione, fino ad arrivare ad accettare solo le App inserite sul Mac App Store.
Importante, infine, è anche l'integrazione con iCloud per la configurazione di mail contatti, calendari, messaggi note e promemoria.
Il nuovo Mac OS X "Mountain Lion" dovrebbe avere un prezzo nell'ordine dei 19,99 dollari (aggiornamento: per gli utenti europei, il prezzo è stato fissato a 15,99 euro; vedere il sito ufficiale di Apple), mentre non è tato al momento comunicato il pricing per gli altri Paesi.

Per quanto riguarda invece l'area mobile, l'anteprima si chiama iOS 6, sarà disponibile in versione definitiva nel corso del prossimo autunno, mentre è stata rilasciata in beta agli iscritti al programma iOS Developer Program.
Anche in questo caso si parla di 200 nuove funzioni disponibili, tra le quali, come si vociferava nei giorni scorsi, le Mappe, con una cartografia interamente disegnata da Apple basata su vettori per rendere grafica e testo più nitidi, un navigatore che supporta i comandi vocali e la funzione Flyover, con viste 3D interattive.
L'altra novità, sempre sul fronte mobile, è la disponibilità di Siri anche in italiano, non solo su iPhone 4S ma anche su iPad.
Oltre a inglese, francese, tedesco e giapponese, già presenti al primo rilascio, si aggiunge ora il supporto per spagnolo, italiano, coreano, mandarino e cantonese.
Tra le novità anche la funzione Passbook che consente di utilizzare iPhone o iPod touch come scanner per coupon, biglietti, prenotazioni.


Retina display anche su MacBook Pro


Il Retina display approda anche sui nuovi MacBook Pro. Apple ha infatti annunciato il nuovo MacBook Pro, con display Retina da 15 pollici, processori quad core Intel Core i7 fino a 2,7GHz con velocità Turbo Boost fino a 3,7GHz, grafica discreta NVIDIA GeForce GT 650M, fino a 16GB di RAM ultraveloce a 1600MHz e archiviazione flash fino a 768GB e un peso sulla linea dei 2 Kg, in uno chassis Unibody spesso 1,8 cm.
Due le porte Thunderbolt, così come le USB 3.0: una invece la porta HDMI per la connessione ai televisori HD. Disponibile immediatamente, il nuovo MacBook è stato annunciato dallo stesso CEO della società Tim Cook, che ha parlato di una batteria che garantisce 7 ore di produttività wireless.
Per quanto riguarda il sistema operativo, i nuovi MacBook Pro sono eleggibili per accedere all'upgrade gratuito al nuovo sistema operativo, quando questi sarà disponibile.
Non certo entry level il prezzo: si parte da 2.299 euro, Iva inclusa in una configurazione con processore Core i7a 2.3 GHz, 8GB di memoria e 256GB di storage flash. Per il segmento di gamma superiore si arriva fino a 2.929 euro, sempre Iva inclusa.

Il passaggio ai nuovi processori Core i5 e i7 di Intel è stato sancito anche nel rinnovo della proposta MacBook Air, per i quali la società ha aggiornato processori, grafica, memoria, archiviazione flash e connettività USB 3. più veloci.

  1. Avatar
    Michele Nasi
    13/06/2012 11:41:21
    L'articolo è stato scritto durante il keynote di Tim Cook. In quel momento il prezzo non era ancora noto (nell'articolo, tra l'altro, si fa riferimento al costo in dollari). Provvedo comunque ad aggiungere una postilla.
  2. Avatar
    Sveglia
    13/06/2012 11:33:03
    15,99 € il prezzo, basta guarda sul sito della apple. Sveglia.
WWDC 2012: