7405 Letture

Western Digital combina un SSD con un hard disk tradizionale

Dopo i primi esperimenti di Seagate, anche Western Digital si appresta a lanciare un hard disk ibrido che combina un'unità SSD da 120 GB con un disco fisso di tipo tradizionale da 1 TB (5.400 giri al minuto). Il prodotto proposto dalla società californiana - battezzato Black2 è spesso appena 9,5 millimetri ed ha un diametro di 2,5 pollici.

I responsabili di Western Digital preferiscono non chiamare il Black2 "hard disk ibrido" ma piuttosto "dual drive" dal momento che unità SSD ed hard disk magnetomeccanico sono di fatto completamente separati. Anche "agli occhi" del sistema operativo, il Black2 apparirà come un doppio volume.
Il nuovo prodotto di Western Digital non utilizza alcun meccanismo di caching: l'utente è libero di scegliere che cosa memorizzare sul SSD e quali dati salvare sull'altra unità disco.


Bocche cucite sulle specifiche hardware dell'unità SSD. A parte l'impiego di memoria NAND a 20 nm, la già citata capienza di 120 GB, l'uso dell'interfaccia SATA 6 Gbps, prestazioni in lettura/scrittura di dati sequenziali pari a 350 e 140 MB/s non si hanno, al momento, ulteriori informazioni.

Il Black2 dovrebbe essere lanciato sul mercato a breve ad un prezzo che si aggirerà intorno ai 299 dollari e con una garanzia di 5 anni.

Una serie di suggerimenti per il corretto utilizzo delle unità SSD sono pubblicati nell'articolo Consigli per l'uso dei dischi SSD.

Western Digital combina un SSD con un hard disk tradizionale - IlSoftware.it