23927 Letture

Windows 10 viene scaricato automaticamente

In queste ore tutti stanno scrivendo che Microsoft obbligherebbe ogni sistema Windows 7 e Windows 8.1 a scaricare i file per l'installazione di Windows 10. Ciò risponde parzialmente al vero perché è sufficiente autorizzare il download e l'installazione dell'aggiornamento contraddistinto dall'identificativo KB3035583 per aprire di fatto le porte del proprio sistema a Windows 10.

Sulla base di quanto riportato nelle condizioni di licenza del software Microsoft, coloro che hanno attivato - in Windows 7 od in Windows 8.1 - la ricezione e l'installazione automatica di tutti gli aggiornamenti da Windows Update, si ritroveranno prima o poi con qualche gigabyte di spazio disponibile in meno sul disco fisso e nell'unità SSD.
Il motivo? Windows 7 e Windows 8.1, su istruzione dell'aggiornamento KB3035583, provvedono a scaricare - senza darne conferma all'utente - i file per un'eventuale installazione di Windows 10 nella cartella nascosta C:\$Windows.~BT.


Tale directory, a seconda dell'edizione di Windows in uso e della versione (32 o 64 bit), a download di Windows 10 completato peserà tra 3,5 e 6 GB.

Non si tratta, però, di una novità di queste ore. Nel nostro articolo Eliminare icona di Windows 10 e disattivare la telemetria abbiamo spiegato non soltanto come fare sparire l'icona di Windows 10 dalla traybar di Windows 7 e di Windows 8.1 ma anche come impedire il download automatico dei file per l'aggiornamento a Windows 10.

Chi non è interessato ad aggiornare a Windows 10, seguendo le istruzioni riportate nello stesso articolo, potrà sbarazzarsi di ogni riferimento al sistema operativo Microsoft e liberare spazio prezioso allorquando i file necessari per l'installazione del sistema operativo Microsoft più recente fossero già stati prelevati.


Certo, sarebbe stato preferibile se Microsoft avesse comunque chiesto conferma, ad ogni singolo utente, per il download dei file di Windows 10. Anche perché non si tratta di pochi chilobytes ma di gigabytes di dati che vengono scaricati da ogni singolo sistema client, Windows 7 o Windows 8.1 che sia.
Un'operazione del genere può contribuire a rallentare la rete locale appesantendo altre operazioni di trasferimento dati. A tal proposito, suggeriamo la lettura dell'articolo Monitorare il traffico di rete nella LAN e la banda occupata.

  1. Avatar
    allmaster
    28/09/2015 19:22:09
    al momento non mi interessa passare a w10 quindi ho disinstallato tutti gli update come descritto in "Eliminare icona di Windows 10 e disattivare la telemetria" ma avevo lasciato gli aggiornamenti su automatico, infatti continua a presentarsi la cartella C:\$Windows.~BT (di "soli" 180MB per fortuna) dopo che era stata cancellata per ben 2 volte, oggi mi sono accorto che nella cronologia di windows update segnava ogni giorno una voce "Aggiorna a win 10" come fallito... :gratgrat: ora gli ho tolto gli update automatici, se torna gli resetto tutto windows update eliminando la relativa cartella..... :discarica:
  2. Avatar
    Lettore anonimo
    15/09/2015 10:39:26
    No, anche sui sistemi dove Windows Update è configurato per avvisare l'utente sulla disponibilità di nuovi aggiornamenti, se sono state applicate le ultime patch, Windows 10 viene comunque automaticamente scaricato.
  3. Avatar
    Stefano S.
    15/09/2015 09:54:02
    Non credo che basti quell'impostazione. Anch'io ho la stessa impostazione ma ha scaricato comunque e automaticamente una cartella di 6 GB.
  4. Avatar
    FabioZ
    14/09/2015 16:40:37
    ops...non è che bastava (e basta tutt'ora) agire sulle impostazioni di Windows Update? io (comune utente casalingo) da tanti anni ho abilitato l'opzione AVVISA della disponibilità degli aggiornamenti e CHIEDI prima di scaricarli? fino ad oggi non ho ricevuto interi GB di dati non richiesti...per esempio in questo modo ho sempre del tutto trascurato quelli relativi alla suite Microsoft Office visto che utilizzo da anni software "open"...sono ingenuo a pensarla così? cordiali saluti
Windows 10 viene scaricato automaticamente - IlSoftware.it