7675 Letture

Windows 7 punterà tutto su due versioni

Nei giorni scorsi si erano registrate diverse critiche dopo la pubblicazione delle indiscrezioni che suggerivano il possibile rilascio di cinque differenti versioni di Windows 7.
Microsoft, da parte sua, ha quindi voluto precisare come la società intenda rilasciare, invece, due principali versioni del nuovo sistema operativo. Le "edizioni" commercializzate, tuttavia, dovrebbero essere sei.

Le versioni principali dovrebbero essere Windows 7 Home Premium per il segmento consumer e Windows 7 Professional per gli utenti business.

"Con Windows 7 assicuriamo che un'edizione del sistema operativo offra funzionalità in più rispetto a quelle precedenti. Se un utente decide di aggiornarsi da una versione a quella successiva, tutte le caratteristiche e le funzionalità dell'edizione precedente saranno conservate", ha osservato Mike Ybarra - general manager Windows presso Microsoft -.


Il gigante di Redmond ha quindi deciso di tornare all'impostazione che era stata utilizzata per la commercializzazione di Windows XP.

Sebbene la differenziazione sia netta (Home Premium / Professional), Microsoft continuerà comunque ad offrire sei "edizioni" di Windows 7, senza contare quelle che non integrano il riproduttore multimediale "Windows Media Player" (indicate con la presenza della lettera "N") in ottemperanza a quanto stabilito nel 2004 dalla Commissione Europea in materia di antitrust.

Pur restando "Home Premium" e "Professional" le versioni sulle quali Microsoft punterà maggiormente, Windows 7 sarà comunque disponibile anche nelle edizioni "Starter Edition" (destinata ai netbook ed ai mercati emergenti), "Home Basic" (solo per i mercati emergenti), "Enterprise" (licenze a volume) ed "Ultimate".

La società di Redmond ha anticipato, inoltre, che metterà a disposizione degli utenti di Windows XP la possibilità di aggiornarsi a Windows 7 sebbene tecnicamente ciò sarà effettuabile soltanto procedendo ad una installazione completa del nuovo sistema operativo e non mediante meccanismi di "upgrade".

  1. Avatar
    steso
    10/02/2009 23:59:16
    se guardate le specifiche tecniche, è evidente che il 7 utilizzerà il kernel di vista..in parole povere, è lo stesso sistema operativo!! cambierà il nome, forse qualche finestra trasparante, ma il nucleo non è stato nè toccato, nè riscritto!
  2. Avatar
    jacopo
    04/02/2009 22:20:44
    Citazione: la versione Starter di Windows 7 che sarà preinstallatà sui netbook, non permetterà l’esecuzione di più di tre applicazioni contemporaneamente ( http://www.eeepc.it/windows-7-avra-una- ... ta-quanto/ )
    ...Ma una fonte ufficiale ? Sinceramente mi sembra una bufala/fesseria.
  3. Avatar
    jacopo
    04/02/2009 21:21:28
    Citazione: La verità sta salendo a galla, le prestazioni e le richieste hardware di Window 7 sono simili a quelli di Vista, infatti la versione preinstallata sui netbook, sarà la versione "starter", priva di molte funzioni, la scelta è logica, la versione normale di Windows7 è troppo pesante per i netbook, proprio come Vista.
    Di quali funzioni sarà priva la versione Starter ? Al limite l'interfaccia Aero e qualche software fornito in Bundle, ma non credo venga eliminato dell'altro. Il boot più rapido e il miglioramento della gestione energetica potrebbero inoltre influire positivamente.
  4. Avatar
    gnulinux866
    04/02/2009 17:58:05
    Infatti quello che voleva Microsoft era l'aumento della dotazione hardware dei pc in vendita. Per il multitouch non serve avere Windows 7, lo puoi utilizzare anche su Vista, Os X Leopard, Ubuntu 8.10. Windows 7 a livello innovativo non ha nulla in più, rispetto Os X e distro Linux.
  5. Avatar
    può
    04/02/2009 15:30:52
    Ormai è da oltre 2 anni che tutti i PC venduti fanno girare benissimo Vista. Tutti i desktop e portatili di oggi montano almeno 2GB di RAM. Si trovano offerte speciali di computer con addirittura 3GB o più di RAM. Gli stessi netbook stanno diventando sempre più potenti quanto i loro cugini desktop, quindi alla fine Win7 servirà solo a chi vuole il multitouch e qualche cavolatina in più.
  6. Avatar
    gnulinux866
    04/02/2009 13:55:47
    La verità sta salendo a galla, le prestazioni e le richieste hardware di Window 7 sono simili a quelli di Vista, infatti la versione preinstallata sui netbook, sarà la versione "starter", priva di molte funzioni, la scelta è logica, la versione normale di Windows7 è troppo pesante per i netbook, proprio come Vista.
Windows 7 punterà tutto su due versioni - IlSoftware.it