8789 Letture

Windows 7 ritorna online

Dopo la pubblicazione della versione "beta 1" di Windows 7, Microsoft è stata costretta a sospenderne il download a causa dell'enorme traffico generato sui propri server. Nel corso del fine settimana, la società di Redmond ha ripristinato la possibilità di scaricare la beta del nuovo sistema operativo riattivando questa pagina.
Per procedere al download, è sufficiente scorrere la pagina web quindi selezionare la versione d'interesse (a 32 o 64 bit) e la lingua (l'italiano non è disponibile). Requisito essenziale è l'attivazione (qualora non se ne possegga già uno) di un account Windows Live ID, utilizzabile - ad esempio - per accedere ai servizi Live di Microsoft.
Dopo aver operato il login, la procedura proporrà un "Product key" da utilizzare in fase d'installazione della beta di Windows 7 ed il link per avviare il download del prodotto. L'immagine .ISO che verrà prelevata pesa all'incirca 2,4 GB e deve essere necessariamente masterizzata, quindi, su un supporto DVD.


Nelle scorse ore Microsoft si è affrettata a rilasciare una patch a correzione di un problema rilevato in Windows 7 e che può danneggiare i file MP3 memorizzati sul sistema. La corruzione dei file MP3 può verificarsi, secondo quanto riportato, nel momento in cui l'utente provi ad editare i metadati attraverso Windows Media Player o la shell di Windows 7. Analogo problema può accadere qualora Windows Media Player sia configurato in modo tale da compilare automaticamente i campi dei metadati del file MP3 attingendo alle risorse disponibili in Rete. In questo caso, l'inizio del file MP3 viene danneggiato rendendolo di fatto non può riproducibile. La patch KB961367 è già disponibile in questa pagina.

Ricordiamo che il download della versione "beta 1" di Windows 7 è limitato e resterà disponibile, presumibilmente, soltanto per alcuni giorni.

Windows 7 ritorna online - IlSoftware.it