9128 Letture

Windows 8: l'aggiornamento sarà più caro per gli italiani

Ultime ore per accaparrarsi l'aggiornamento a Windows 8 Pro a 29,99 euro. Dal prossimo 1° febbraio, infatti, la promozione destinata ai possessori di una regolare licenza di Windows XP SP3, Windows Vista o Windows 7 per aggiornarsi all'ultima versione del sistema operativo cesserà di esistere ed entreranno in vigore i nuovi prezzi di listino. Chi deciderà di acquistare un nuovo sistema basato su Windows 8 troverà una licenza del sistema operativo già compresa nel prezzo del prodotto mentre chi vorrà semplicemente aggiornare una precedente installazione di Windows, troverà la procedura notevolmente più onerosa rispetto a quanto accaduto sino ad oggi.

Mentre, come confermato nelle scorse settimane da Brandon LeBlanc, communications manager presso Microsoft, negli Stati Uniti l'aggiornamento a Windows 8 (versione base) costerà 119,99 dollari e quello a Windows 8 Pro 199,99 dollari, in Italia i prezzi paiono più elevati.


Microsoft Italia, infatti, ha confermato che a partire dal prossimo 1° febbraio, le versioni di aggiornamento "pack/retail" (distribuite quindi su supporto DVD) di Windows 8 costeranno 129 euro nella versione base e 289 euro per quanto riguarda Windows 8 Pro. Il prezzo dell'upgrade in modalità online, attraverso il Windows Store, sarà di poco inferiore: ci vorranno 119,99 euro per Windows 8; 279,99 euro per Windows 8 Pro.

L'aggiornamento a Windows 8 Pro al prezzo speciale di 29,99 euro sarà disponibile sino alla nottata di domani, a questo indirizzo. Non appena si leverà il sole, poi, l'aggiornamento a Windows 8 Pro costerà più di nove volte tanto.


Il post Le Blanc ha raccolto i malumori di molti utenti che hanno criticato la nuova politica di prezzo Microsoft consigliando un approccio differente, simile a quello adottato da Apple nel caso dei suoi sistemi operativi. Non è difficile immaginare le osservazioni degli italiani che nel caso di Windows 8 Pro troveranno un listino prezzi, almeno nel caso dell'aggiornamento, decisamente "più salato" rispetto al mercato USA.

  1. Avatar
    redheart
    01/02/2013 17:36:48
    scusate leggo solo ora i prezzi ufficiali post-promo :shock: da quel che si dice le vendite finora non sono state troppo esaltanti e ora con sti prezzi danno una bella mazzata :? fortuna che l'ho acquistato la settimana scorsa!
  2. Avatar
    Andrew21
    31/01/2013 10:07:05
    Consiglio a tutti di aggiornare prima che finisca l'offerta. Il computer avra' nuova vita sopratutto passando da XP o da Vista. Credetemi dopo l'impatto iniziale vedrete che il computer sara' molto piu' fluido e performate.
  3. Avatar
    Rick70
    30/01/2013 16:44:03
    Mi scuso per gli orrori ortografici. Ma il mio smartphone ha un concetto tutto suo di scrittura assistita. L'utente anonimo :-).
  4. Avatar
    Franco63
    30/01/2013 16:14:56
    Virtualbox l'ho provato, ma non mi ha soddisfatto non ricordo più per quale motivo. In ufficio ho lavorato con versioni professional e ultimate di Windows Vista e Seven (rispettivamente) e con quell'applicativo sono tutt'altra cosa da ciò che ho potuto sperimentare sul pc di casa; nonostante che quest'ultimo pc fosse un quad-core a differenza di quelli dual-core dell'ufficio
  5. Avatar
    marco$
    30/01/2013 15:45:16
    Beh, per creare una macchina virtuale puoi sempre usare Virtualbox o Vmware Player. Anche qui sul sito trovi decine di guide... prova la ricerca in alto
  6. Avatar
    Franco63
    30/01/2013 15:38:32
    Sono d'accordo con il lettore anonimo sul fatto che alle volte linux necessita di intervento da shell, rendendolo antipatico; per non contare poi delle tante distribuzioni che non fanno altro che allontanare gli utenti windows non sapendo quale installare. Però se le necessità sono quelle, perchè no: acquistare solo l'hardware e poi installare una distribuzione Linux. Il mio pc l'ho acquistato con Vista home premium e ne sono stato sempre abbastanza soddisfatto; certo se avessi avuto la versione Business sarebbe stato più affidabile e con qualche funzionalità in più: non foss'altro per la possibilità di installare un sistema virtuale.
  7. Avatar
    Lettore anonimo
    30/01/2013 13:40:43
    Se aspettiamo Linux per le masse stiamo freschi. Avrò provato a installarne millemila distrofia. Fossi rimasto contento di inaugura sola di quelle. A una manca il driver, all'altra manca un'altra cosa a quasi tutte mancano i giochi e tantissime applicazioni. Anche nelle versioni con ui semplificate prima o poi son richieste operazioni da shell. Roba da nerd. Windows sarà imperfetto ma io ci sto bene, esclusa quella ciofecca di Vista.
  8. Avatar
    Franco63
    30/01/2013 13:29:39
    Abbiamo davvero bisogno del sistema Windows per: navigare in internet (google chrome, firefox, safari, ecc. ?); scrivere una lettera (libre office, open office); gestire la/le caselle e-mail (via web o con, per dire uno, thunderbird). Ci sono tante (purtroppo, per un verso) bellissime distribuzioni Linux che fanno questo e tant'altro ?
Windows 8: l'aggiornamento sarà più caro per gli italiani - IlSoftware.it