8888 Letture

Windows: consentire la formattazione di unità rimovibili a tutti gli utenti

In Windows XP (sia nella versione Professional che in quella Home), la formattazione di unità disco rimovibili è permessa solamente agli amministratori.
Questa particolare impostazione può risultare limitante se si è soliti lavorare con un account dotato di diritti utente normali o se si è costretti ad operare su un sistema per il quale si è sprovvisti dei diritti di amministratore.

Esiste però una particolare chiave all'interno del registro di Windows che consente di stabilire quali account utente sono autorizzati a formattare i dischi rimovibili. L'intervento è effettuabile solo da parte di un amministratore.

Per procedere, è necessario aprire l'Editor del registro di sistema (Start, Esegui..., regedit), portarsi in corrispondenza della chiave HKEY_LOCAL_MACHINE\ SOFTWARE\ Microsoft\ Windows NT\ CurrentVersion\ Winlogon quindi individuare la stringa denominatata allocatedasd (DASD è l'acronimo di Direct Access Storage Device). Il valore predefinito (0), sta a significare che solamente gli amministratori sono autorizzati a formattare e ad estrarre dischi rimovibili.
Sostituendo il valore di default 0 con 1 oppure 2, si permetterà, rispettivamente, ai "Power users" oppure a tutti gli utenti normali la possibilità di formattare le unità rimovibili.

Nel caso in cui si utilizzi Windows XP Professional, è possibile - in alternativa - accedere alla finestra dei criteri di gruppo cliccando su Start, Esegui... quindi digitando gpedit.msc). Cliccando su Impostazioni di Windows (sezione Configurazione computer), su Impostazioni protezione, Criteri locali, Opzioni di protezione si dovrà individuare - nel pannello di destra - la voce Periferiche: è consentita la formattazione e l'espulsione dei supporti rimovibili.
Facendo doppio clic su criterio di gruppo si potrà modificare i permessi secondo le proprie esigenze.


Windows: consentire la formattazione di unità rimovibili a tutti gli utenti - IlSoftware.it