42403 Letture

Windows: eliminare dalla memoria le DLL non più in uso

Windows, molto spesso, mantiene caricate in memoria le librerie DLL che costituiscono le varie applicazioni eseguite anche quando i programmi da cui dipendono vengono chiusi.
Questo comportamento può influire negativamente sulle prestazioni del sistema operativo a causa del quantitativo di memoria RAM che va inutilmente sprecato.

Un semplice intervento all'interno del registro di sistema permette di porre rimedio al problema.
Avviate l'Editor del registro di sistema quindi portatevi in corrispondenza della chiave seguente:
HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Explorer

Create una nuova sottochiave e denominatela AlwaysUnloadDll
Nel pannello di destra della nuova sottochiave creata troverete una stringa denominata Predefinito: fatevi doppio clic sopra ed impostatene il valore a 1

In questo modo farete in modo che Windows eviti di tenere le DLL in memoria dopo la chiusura delle applicazioni da cui esse dipendono.
Riavviate il sistema operativo per applicare le modifiche.


Va detto che la modifica può essere applicata a patto che non facciate uso di applicazioni un pò vecchie: in tal caso, infatti, l'intervento appena descritto potrebbe generare alcuni errori generali e problemi di stabilità.

Qualora notiate qualche problema non esitate a modificare il valore della stringa Predefinito, contenuta nella chiave
HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Explorer\AlwaysUnloadDll da 1 a 0.


Windows: eliminare dalla memoria le DLL non più in uso - IlSoftware.it