3031 Letture

Wwdc palcoscenico per il nuovo iPhone

C'è aria di iPhone 2.0 in queste ore che precedono il keynote con il quale alle 19 di questa sera (ora italiana) Steve Jobs aprirà il Wwdc 2008 a San Francisco.

Come sempre accade, quando si parla di Apple, il rumor impazza da una parte all'altra dell'Oceano.
Purchè di iPhone si tratti, naturalmente.

Così, tra foto rubate e qualche indiscrezione, si cerca di arrivare a un minimo comune denominatore che definisca il nuovo iPhone: più sottile, colorato, meno costoso, col Gps, con processore quad core, disponibile a giorni.

In questa ridda di "si dice", il nome e il significato della manifestazione nella quale l'annuncio dovrebbe essere finalmente dato finiscono inevitabilmente in secondo piano.

Peccato, perchè la WorldWide Developers Conference (questo il significato di Wwdc) da sempre è stato il palcoscenico sul quale Apple ha rilasciato le sue novità destinate al mondo degli sviluppatori. Un evento professionale, nel corso del quale i riflettori dovrebbero essere tutti sugli aggiornamenti in arrivo per Mac Os X.


C'è invece una significativa virata verso il consumer, complece anche la cancellazione del MacWorld estivo, che porta al centro della scena l'iPhone, i Power Mac e nuovi servizi online che solo marginalmente hanno connessioni con il mondo dei professionisti Mac.

Ci sarà, questo sì, un'intera area dedicata all'SDK per l'iPhone, incluse sessioni dedicate allo sviluppo e all'ottimizzazione di applicazioni per il dispositivo.
E' comunque un segnale in più verso quel futuro preconizzato dallo stesso Jobs, con una Apple senza più pc.

Wwdc palcoscenico per il nuovo iPhone - IlSoftware.it