2961 Letture
Xiaomi Italia: accordo con Wind Tre, negozi e centri di assistenza

Xiaomi Italia: accordo con Wind Tre, negozi e centri di assistenza

Xiaomi rafforza ancora la sua presenza in Italia anche grazie a un accordo con CK Hutchison (Wind Tre). Nel nostro Paese stanno per aprire i battenti i primi negozi fisici e i dispositivi Xiaomi saranno commercializzati attraverso gli store online e non di Wind Tre. Disponibile in anteprima la lista dei centri di assistenza.

I dati appena diffusi da Strategy Analytics inquadrano Xiaomi come quarto produttore al mondo di smartphone dopo Samsung, Apple e Huawei.
Si tratta di un giudizio, peraltro estremamente incoraggiante per la società cinese, sovrapponibile alle conclusioni cui era pervenuta anche Gartner a fine febbraio: Smartphone più diffusi e sistemi operativi mobili più usati: i dati Gartner aggiornati.

Ma mentre Gartner assegnava a Xiaomi, per l'ultimo trimestre 2017, il 6,9% delle quote di mercato (in netta crescita rispetto al 3,6% dell'anno precedente), adesso gli analisti di Strategy Analytics parlano addirittura di un 8,2%.

Xiaomi Italia: accordo con Wind Tre, negozi e centri di assistenza

Il "pezzo di torta" appannaggio di Xiaomi è destinato a crescere notevolmente: l'azienda cinese ha infatti cominciato a investire convintamente sul mercato occidentale cominciando ad aprire i primi negozi fisici in Europa.
In Italia, ad esempio, il primo store Xiaomi debutterà a Milano, forse già il prossimo 26 maggio (Xiaomi apre il primo negozio fisico in Italia, a Milano).

Nel frattempo, arriva la conferma della stipula di un accordo con Wind Tre che commercializzerà direttamente i dispositivi a marchio Xiaomi.
Un primo indizio era arrivato nei giorni scorsi quando nei negozi online Wind e Tre è comparsa la possibilità di acquistare lo smartphone Mi Mix 2 (qui la scheda Wind; qui quella Tre).


Xiaomi Italia: accordo con Wind Tre, negozi e centri di assistenza

Stando a fonti vicine ai due operatori di telefonia mobile, presto potrebbe essere possibile acquistare il Mi Mix 2, senza l'attivazione di alcun abbonamento, al prezzo speciale di 379,90 euro (ricordiamo che su Gearbest si trova a circa 333 euro con spedizione dai magazzini di Hong Kong mentre il nuovissimo Mi Mix 2s è ancora solamente prenotabile: Mi Mix 2s, presentato il nuovo top di gamma Xiaomi con processore Snapdragon 845).


Lo smartphone Mi Mix 2S, però, grazie all'accordo appena raggiunto, sarà però presto acquistabile anche in tutti i negozi Wind Tre, sull'intero territorio italiano.

A conferma degli importanti investimenti che Xiaomi sta facendo in Europa e in Italia, da qualche giorno è disponibile il sito web informativo interamente tradotto nella nostra lingua insieme con la lista dei centri di assistenza dislocati lungo tutta la Penisola: provate a cercare; ne troverete di sicuro uno nella vostra città.

Ricordiamo che comprare prodotti Xiaomi in Italia significa innanzi tutto godere della garanzia biennale obbligatoria per legge, potersi appoggiare ai centri di assistenza dislocati sul territorio, evitare eventuali costi doganali e disporre di uno smartphone già pronto per essere usato nel nostro Paese. Diversamente, è spesso necessario cambiare ROM e installare la versione in italiano: vedere Comprare Xiaomi: quale smartphone scegliere e Xiaomi: come cambiare ROM e passare da China a Global anche senza sblocco del bootloader.

Xiaomi Italia: accordo con Wind Tre, negozi e centri di assistenza