2166 Letture
iMac Pro per i professionisti domani al debutto anche in Italia

iMac Pro per i professionisti domani al debutto anche in Italia

Apple annuncia l'imminente disponibilità dei nuovi sistemi all-in-one per professionisti. Il prezzo è impegnativo e l'hardware non è aggiornabile; le prestazioni, però, sono eccezionali.

I nuovi iMac Pro saranno acquistabili, anche in Italia, da domani 14 dicembre.
Le versioni rinnovate dei sistemi desktop all-in-one di casa Apple, destinate al pubblico professionale, saranno le prime ad essere proposte nelle varianti dotate di processori con 8, 10, 14 o 18 core.

Ciascuna macchina potrà essere configurata con un quantitativo massimo di memoria ECC DDR4 a 2666 MHz pari a 128 GB e gli acquirenti potranno richiedere una scheda video dedicata Vega 56 o Vega 64 con 16 GB di memoria a bordo. Completano la dotazione il display Retina 5K e un SSD fino a 4 TB di capienza.

iMac Pro per i professionisti domani al debutto anche in Italia

Le versioni con 14 e 18 core saranno disponibili solamente nel corso del 2018 mentre quelle da 8 e 10 core risulteranno immediatamente ordinabili.
Che Apple potesse proporre anche la soluzione a 14 core è un po’ una sorpresa anche se i processori Intel della serie W sono ormai parte integrante dell'attuale catalogo della società di Santa Clara.


iMac Pro per i professionisti domani al debutto anche in Italia

Rispetto agli attuali iMac e MacBook Pro 15", i nuovi iMac sono molto più prestazionali (da due a tre volte) e puntano di più sull'aspetto sicurezza (debutta il nuovo "enclave" fortemente voluto dai vertici di Apple).

I prezzi per il mercato italiano non sono stati ancora resi noti dai portavoce di Apple. Ciò che si sa, però, è che un iMac Pro base con una CPU Intel Xeon a 8 core sarà proposto a ben 4.999 dollari negli Stati Uniti.
Impossibile non rimarcare come i nuovi iMac Pro non abbiano componenti hardware aggiornabili, aspetto che potrebbe far storcere il naso a molti potenziali acquirenti.

iMac Pro per i professionisti domani al debutto anche in Italia - IlSoftware.it