Le news più lette di novembre 2016 su IlSoftware.it

Download da Netflix, arriva la modalità offline

Netflix, società attiva nella distribuzione via Internet di film, serie televisive e altri contenuti d'intrattenimento, ha appena comunicato di aver inserito una nuova interessante funzionalità alle sue app per Android e iOS: la possibilità di scaric...

TIM, connessione a 1 Gbps FTTH in 17 città italiane

A Parma, Vicenza, Padova e Ancona arriva la banda ultralarga TIM a 1.000 Mbps in downstream e 100 Mbps in upstream.

Entro fine anno i motivi degli incidenti sui Galaxy Note7

Samsung cerca di prendere il "toro per le corna" e assicura che entro la fine dell'anno chiarirà i motivi delle ripetute esplosioni delle batterie di alcuni Galaxy Note7 che hanno indotto l'azienda a ritirare completamente il dispositivo dal mercato.

Vulnerabilità in Firefox può smascherare gli utenti Tor

È stata scoperta la presenza di una grave vulnerabilità nel browser Mozilla Firefox che potrebbe consentire l'esecuzione di codice dannoso sul sistema degli utenti e "deanonimizzare" coloro che utilizzano la rete Tor.

Tutte le news, le anteprime e le curiosità sul software di novembre 2016 su IlSoftware.it

Archivio News

 Newsletter e Social


Ultimi articoli

MobileApp fotocamera su Android: come usarla al meglio

Usare l'app fotocamera su Android per scattare foto di qualità: prendiamo come esempio Open Camera, software libero e app opensource, spiegando quali regolazioni possono portare a risultati migliori.

28/04/2017 14:53:55 1360

UtilityWondershare Data Recovery, il miglior strumento per recuperare dati in Windows

Recuperare i dati persi in Windows da hard disk, unità SSD e unità rimovibili: ecco come fare con Wondershare Data Recovery.

27/04/2017 17:49:46 1916

MobileSpiare WhatsApp è possibile? Come difendersi in modo efficace

Si moltiplicano in Rete gli articoli che spiegano come sarebbe possibile spiare WhatsApp. Nella maggior parte dei casi si tratta di bufale, di procedure che addirittura espongono i propri dispositivi a rischi d'infezione o che, nel migliore dei casi, sono impossibili da realizzare senza la disponibilità fisica dello smartphone della vittima.

27/04/2017 15:18:43 1839