IlSoftware.it - Il sito italiano sul software

Google presenta Pixel 3a e Pixel 3a XL puntando sulla fascia media


Dopo i risultati delle vendite degli smartphone Pixel 3 poco incoraggianti, Google decide di cambiare strategia e prova a investire sulla fascia media. Caratteristiche e prezzi dei nuovi Pixel 3a e 3a XL. Per incentivare l'adozione dei Pixel, Google conferma che la realtà aumentata di Maps si può usare da oggi su tutti i suoi telefoni.


Le vendite dei Pixel 3 non sono andate come si aspettavano i vertici di Google e l'azienda non ha potuto non ammetterlo. Anziché presentare modelli di smartphone top di gamma, l'azienda di Mountain View ha questa volta preferito tornare a guardare alla fascia media con i nuovi Pixel 3a e Pixel 3a XL.

Quelli presentati alla Google I/O 2019 sono dispositivi simili al Pixel 3 che però vengono presentati a un prezzo più contenuto, ovviamente differenziandosi per alcune caratteristiche hardware.

Il Pixel 3a misura circa 151 x 70 x 8,2 millimetri e integra un display OLED da 5,6 pollici capace di supportare una risoluzione pari a 1080 x 2220 pixel. Il processore utilizzato è in questo caso un Qualcomm Snapdragon 670 con due core Kryo 360 a 2 GHz e sei core Kryo 360 a 1,7 GHz insieme con un'unità grafica Adreno 615.


Il nuovo Pixel 3a XL è praticamente uguale al Pixel 3a con misure differenti (pari a circa 160 x 76 x 8,2 mm), schermo da 6 pollici con eguale risoluzione e stesso SoC.

Entrambi gli smartphone integrano 4 GB di memoria LPDDR4X e 64 GB di storage interno che però, anziché essere UFS, è di tipo eMMC.
Non c'è alcun notch la parte frontale è, onestamente, ben lungi dall'essere ottimizzata per ciò che riguarda lo spazio a disposizione (nonostante si registri la presenza di una coppia di speaker stereo).

È presente un connettore jack cuffia da 3,5 mm, porta USB Type-C, batterie da 3.000 e 3.700 mAh a seconda del modello (non c'è il supporto per la ricarica wireless mentre viene confermata la ricarica veloce fino a 18 W).
Sul versante connettività i nuovi Pixel integrano moduli radio 802.11ac (WiFi), Bluetooth 5.0 e NFC.


Le fotocamere installate in entrambi i dispositivi sono le medesime, uguali modelli rispetto al Pixel 3: 12,2 Megapixel con apertura focale f / 1.8 e capacità di registrare video 4K a 30 fps.
Un punto di forza per questi nuovi Pixel 3a dal momento che Google ha deciso di integrare l'intera configurazione usualmente destinata a un prodotto di fascia alta in dispositivi che sono certamente più economici. La fotocamera frontale è da soli 8 Megapixel e non è presente un sensore secondario, come nel Pixel 3.

Il prezzo per il Pixel 3a è di 399 euro mentre il Pixel 3a XL costa 479 euro. La commercializzazione è prevista a partire da quest'oggi.

Realtà aumentata in Google Maps per tutti i possessori di un dispositivo Pixel

Alla Google I/O i portavoce della multinazionale statunitense hanno inoltre rivelato che la funzionalità capace di sfruttare la realtà aumentata per fornire informazioni on-screen mentre ci si muove a piedi usando l'app Maps sarà da oggi attivabile su qualunque dispositivo Pixel.

Precedentemente abilitabile solo da un ristretto gruppo di utenti, la nuova funzionalità descritta nell'articolo Realtà aumentata in Google Maps, in arrivo anche in Italia può essere attivamente utilizzata da un numero molto più ampio di persone.


di Michele Nasi
IlSoftware.it - Il sito italiano sul software