IlSoftware.it - Il sito italiano sul software

La realtà aumentata in Google Maps debutta sugli smartphone diversi dai Pixel


Google ha deciso di portare Live View anche sui dispositivi mobili diversi dai Pixel: tutti quelli compatibili con ARCore o ARKit potranno attivarla già nei prossimi giorni.


Ferragosto. Tempo di ferie per molti. Non a caso Google ha scelto questo periodo per un annuncio che ha a che fare con la sua app Maps.
In questo post la società di Mountain View ha fatto presente che la funzionalità Live View comincerà nei prossimi giorni ad essere disponibile e utilizzabile anche sugli smartphone Android diversi dai Pixel (quindi anche sui prodotti realizzati da altre aziende) nonché sui terminali iOS.

Live View è uno strumento che è stato recentemente integrato in Google Maps e che sfrutta la realtà aumentata per offrire agli utenti indicazioni utili sulle strade da percorrere: ne avevamo parlato nell'articolo Realtà aumentata nel motore di ricerca Google e le novità di Lens.

Quando si sceglierà di ottenere indicazioni sulla strada da percorrere a piedi in Google Maps, l'app mostrerà sovrapposte sullo schermo le informazioni sui tragitti da seguire e mostrerà frecce ed elementi visuali per suggerire all'utente quando egli deve svoltare.


Di fatto Live View è ancora una funzionalità in versione "beta" ma Google ha deciso oggi di estenderne l'utilizzo a una vasta schiera di dispositivi, tutti quelli in grado di supportare ARCore o ARKit.

Una volta abilitata Live View, basterà impostare una destinazione, scegliere la modalità di spostamento a piedi, toccare Indicazioni quindi selezionare l'apposito nuovo pulsante.
Per rendere più accurate le segnalazioni, la prima volta che si utilizzerà Live View Google Maps chiederà di effettuare una scansione dell'area circostante: in questo modo l'intelligenza artificiale potrà riconoscere la segnaletica stradale e gli altri elementi.


di Michele Nasi
IlSoftware.it - Il sito italiano sul software