IlSoftware.it - Il sito italiano sul software

Non disinstallate l'app Microsoft Store, avvisa l'azienda di Redmond


Microsoft pubblica un documento di supporto con cui mette nero su bianco un aspetto ritenuto importante dai tecnici dell'azienda di Redmond: la rimozione dell'app Microsoft Store può interferire negativamente con il funzionamento di Windows 10.


Sono tante le utilità sviluppate da terze parti che, tra le varie possibilità di ottimizzazione di Windows 10, permettono di disinstallare completamente l'app Microsoft Store.
In un documento di supporto appena pubblicato viene sconsigliata la disinstallazione dell'app Microsoft Store facendo presente la sua rimozione può provocare malfunzionamenti in Windows 10.

Gli amministratori di sistema che volessero impedire l'utilizzo del Microsoft Store da parte dei singoli utenti possono bloccare l'applicazione usando AppLocker, attivando una policy di gruppo o usando un apposito strumento di gestione, come indicato in questa pagina.


Anche noi, nello script presentato nell'articolo Ottimizzare e velocizzare Windows 10: come farlo automaticamente, non abbiamo attivato l'impostazione che consentirebbe di rimuovere Microsoft Store concentrandoci invece sulle regolazioni davvero utili.

Nel suo articolo Microsoft scrive che "non esiste alcun metodo supportato per procedere con l'installazione dell'app Microsoft Store".
Va detto, comunque, che una reinstallazione del Microsoft Store può essere manualmente richiesta aprendo il prompt dei comandi di Windows PowerShell con i diritti di amministratore (combinazione di tasti Windows+X, scegliere Windows PowerShell (amministratore)) usando l'istruzione che segue:

Get-AppXPackage *WindowsStore* -AllUsers | Foreach {Add-AppxPackage -DisableDevelopmentMode -Register “$($_.InstallLocation)\AppXManifest.xml”}


di Michele Nasi
IlSoftware.it - Il sito italiano sul software