IlSoftware.it - Il sito italiano sul software

Vivo, Xiaomi e Oppo: ecco il protocollo che facilita il trasferimento dati diretto tra smartphone


Le tre società cinesi confermano l'intesa volta a promuovere l'adozione di un nuovo protocollo per la condivisione diretta di file, anche di grandi dimensioni, tra dispositivi mobili: Peer-to-Peer Transmission Alliance.


Tre dei principali produttori cinesi di smartphone - Vivo, Xiaomi e Oppo - hanno unito le loro forze per creare Peer-to-Peer Transmission Alliance, un'"intesa" volta alla realizzazione di una sorta di AirDrop per Android, un meccanismo condiviso per scambiare velocemente file tra dispositivi mobili senza la necessità di affidarsi ad applicazioni di terze parti e senza dover neppure attivare la connessione Internet.

I portavoce di Xiaomi hanno spiegato che la Peer-to-Peer Transmission Alliance (ne avevamo parlato in estate: Xiaomi, Oppo e Vivo sviluppano un protocollo condiviso per trasferire file tra smartphone) nasce al fine del conseguimento di tre obiettivi: permettere il trasferimento dei file tra dispositivi realizzati da produttori differenti, gestire molteplici formati di file e inviarli ad alta velocità con un collegamento wireless stabile.


Il sistema proposto da Vivo, Xiaomi e Oppo utilizza il Bluetooth per l'accoppiamento dei dispositivi ma poi passa alla tecnologia WiFi P2P per il trasferimento dei dati.
In questo modo è possibile attivare un trasferimento dati diretto tra i dispositivi senza interferire con gli altri collegamenti, compresa la connessione WiFi eventualmente utilizzata per l'accesso alla rete Internet. I tre produttori assicurano che è possibile raggiungere velocità di trasferimento dati pari a 20 MB/s, molto di più di quanto si possa fare con un collegamento Bluetooth, spesso lento e poco adatto per condividere file di grandi dimensioni.

Vivo, Xiaomi e Oppo si aspettano che il loro sistema di trasferimento dati wireless sia apprezzato sia dagli utenti che dagli altri produttori: l'accesso alla Peer-to-Peer Transmission Alliance è infatti aperto a tutti.

L'iniziativa delle aziende cinesi non è l'unica: Google sta sviluppando un protocollo simile, chiamato Fast Share, che funziona in maniera quasi identica.

Xiaomi, OPPO and vivo have joined forces to take their Peer-to-Peer Transmission Alliance global, bringing:

1 Seamless cross-brand file transfer
2 Support transfer of multiple formats
3 Protocol for high-speed and stable wireless transfer

Welcome more phone brands to join us! pic.twitter.com/NPSrGTc6lX

— Xiaomi #First108MPPentaCam (@Xiaomi) January 2, 2020


di Michele Nasi
IlSoftware.it - Il sito italiano sul software