IlSoftware.it - Il sito italiano sul software

Skype: non c'è più bisogno di account né di scaricare l'applicazione


Microsoft si ispira evidentemente a Zoom e offre la possibilità di avviare una videoconferenza scambiandosi un semplice link. La funzionalità è compatibile solo con Edge e Chrome.


Dopo anni, Microsoft ha deciso di rimuovere un requisito che da sempre aveva caratterizzato il software per avviare chiamate e videoconferenze: la necessità di usare un account utente.
A partire da oggi, gli utenti non devono più registrare alcun account o scaricare necessariamente Skype per poter partecipare a una videoconferenza: anche l'interfaccia è stata rinnovata e resa più semplice in modo da effettuare una videochiamata con un solo clic.


Ispirandosi a Zoom, gli utenti di Skype possono adesso generare un URL che può essere condiviso con tutti coloro che parteciperanno alla riunione online. Il link non avrà una scadenza e potrà essere utilizzato in qualunque momento, semplicemente facendovi clic e senza neppure disporre di un account personale.

Le novità sono presentate nella nuova pagina di Skype: da qui è possibile fare clic sul pulsante Crea una riunione gratuita posto sulla destra per ottenere immediatamente il link da condividere.

Il link permette di aprire automaticamente il client web di Skype su Edge così come su Chrome: sono questi due, infatti, gli unici browser al momento supportati.
Sono supportate tutte le funzionalità di Skype già note compresa la possibilità di registrare le chiamate, di sfocare lo sfondo e di condividere gli schermi.
Le registrazioni delle chiamate verranno conservate su Skype fino a 30 giorni mentre gli altri contenuti condivisi tra i vari utenti per un periodo ancora più lungo.


di Redazione
IlSoftware.it - Il sito italiano sul software