IlSoftware.it - Il sito italiano sul software

Protocollo SIP: i primi software per il VoIP



Il VoIP è l'obiettivo verso il quale stanno guardando molti dei client di messaggistica reperibili in Rete. Si tratta di una tecnica che permette di veicolare conversazioni vocali su qualunque rete basata su IP. Per lungo tempo ci si è confrontati su quali possano essere i protocolli in grado di sostituire le infrastrutture proprie della telefonia tradizionale (PSTN), in grado di risolvere i due problemi più critici propri delle reti IP: latenza e presenza di dispositivi firewall/NAT. Il protocollo SIP, il cui acronimo inglese ricorda – per pura casualità – la società dalla quale, nel nostro Paese, è nata Telecom Italia ma che invece sta per Session Initiation Protocol, è probabilmente il candidato più papabile.
Il protocollo SIP si propone come ambizioso obiettivo quello di gestire via Internet tutte le chiamate vocali e le videoconferenze. L'unico modo per raggiungere un utente sarà quello di conoscerne l'indirizzo e-mail od un particolare identificativo, valido a livello mondiale. SIP ricalca tutte le caratteristiche della telefonia tradizionale (PSTN, rete a commutazione di circuito): la composizione di un numero, l'ascolto dei toni di chiamata o del segnale di occupato, lo squillo del telefono chiamato. Sono l'implementazione e la terminologia ad essere differenti.
Anche nel nostro Paese il protocollo SIP comincia ad essere sempre più apprezzato. Ne è la testimonianza la nascita di servizi lanciati da società che offrono la possibilità di telefonare via VoIP a prezzi competitivi. Le chiamate vengono veicolate sulla rete IP utilizzando il protocollo SIP ed è possibile attivare gratis un numero telefonico con prefisso 02, 06 o 011 raggiungibile dalla rete telefonica tradizionale. Le chiamate in uscita possono essere effettuate configurando opportunamente (inserendo dominio e proxy SIP forniti dal fornitore dei servizi VoIP) un software client SIP. In alternativa, per usufruire dei servizi VoIP, si può pensare di acquistare un telefono VoIP da collegarsi ad una porta ethernet (connettore RJ-45) di un router o di un dispositivo hub/switch oppure collegabile ad una normale porta USB del personal computer (in questo caso, però, si dovrà necessariamente usare la tastiera del computer per le operazioni di composizione del numero e gestione della chiamata). Alcuni esempi sono disponibili, ad esempio, a questo indirizzo.

Recentemente è nato anche SkyPho, servizio gratuito offerto da Eutelia che permette di conversare gratuitamente con tutto il mondo appoggiandosi, anch'esso, alla normale connessione Internet a banda larga. SkyPho funge da interfaccia tra la rete telefonica tradizionale (PSTN) e la rete a commutazione di pacchetto.

Una volta registratisi gratuitamente al servizio, l'utente può scegliere fino a 99 numeri telefonici con prefisso locale (si può scegliere tra tutti i prefissi telefonici italiani ed, addirittura, tra alcuni rumeni), raggiungibile da qualunque telefono tradizionale. SkyPho utilizza il protocollo SIP ed è quindi un servizio fruibile utilizzando un qualunque software compatibile più cuffie e microfono, un telefono VoIP USB/Ethernet, un gateway VoIP.

Il numero telefonico PSTN è offerto gratuitamente ed altrettanto gratuite sono le telefonate effettuate tra gli utenti del network SkyPho. Le chiamate effettuate da personal computer o dispostivi VoIP hardware verso telefoni fissi e mobili di tutto il mondo (non SkyPho) sono invece tariffate a parte (è necessaria una ricarica per poter effettuare queste chiamate).

SkyPho fornisce, sempre gratuitamente, una segreteria telefonica attivabile manualmente dall'utente. Nel caso in cui il numero Skypho non sia raggiungibile, il messaggio ricevuto viene trasformato in un file vocale in formato .wav inoltrato via e-mail all'indirizzo dell'account.
Per gestire l'attivazione della segreteria telefonica o l'aggiunta di nuovi numeri, è necessario loggarsi con i propri nome utente e password personali sul sito www.skypho.net ("Area utenti").

X-Lite è un software che supporta il protocollo SIP. Integra la stragrande maggioranza delle caratteristiche fruibili mediante un sistema di telefonia tradizionale incluse la possibilità di effettuare conferenze tra più utenti, linee multiple, visualizzazione dell'identificativo di chiamata, trasferimento di chiamata. La configurazione di X-Lite, una volta conosciuti i parametri SIP forniti dal proprio provider VoIP, è molto rapida: è sufficiente cliccare sul pulsante "Menu", posto immediatamente a sinistra del pulsante che permette di effettuare una chiamata (tasto verde).


A questo punto è necessario selezionare System Settings quindi la voce SIP proxy, scegliere [Default] quindi introdurre i parametri forniti dal provider VoIP da voi scelto (nel caso di SkyPho, è possibile consultare una guida passo-passo per la configurazione del programma cliccando qui). Analoga operazione va generalmente compiuta per la sezione Network.


Se si registrano più numeri telefonici, è indispensabile configurare più proxy SIP (utilizzando la voce "SIP proxy"). X-Lite "si metterà in ascolto" circa la ricezione di chiamate in ingresso provenienti da tutti i proxy SIP inseriti.

In fase di chiamata, invece, digitando un numero telefonico mediante il tastierino numerico di X-Lite, si utilizzerà il profilo proxy SIP di default. Per utilizzarne un altro, è necessario anteporre al numero da chiamare #N sostituendo N con l'identificativo associato al SIP proxy che si intende utilizzare.

X-Lite è scaricabile da questa pagina. Sul sito web ufficiale, sono disponibili anche versioni per Mac OS e Linux (ved. qui).

Altri software basati sul protocollo SIP:

VoipStunt. Software gratuito che permette di effettuare non solo telefonate VoIP gratuite tra utenti registrati al servizio ma anche verso telefoni fissi. Una volta avviato il programma è sufficiente inserire il numero di telefono dell'utente che si intende chiamare. Le telefonate gratuite verso telefoni fissi sono limitate a circa due minuti di durata (la chiamata viene interrotta automaticamente) e solo ad alcuni Paesi (al momento in cui scriviamo ben 37 Paesi tra i quali Austria, Danimarca, Finlandia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Norvegia, Olanda, Spagna, Svezia, Svizzera, USA). Per quanto riguarda le chiamate VoIP verso le nazioni indicate sulla home page del sito web ufficiale (www.voipstunt.com), è al momento sufficiente acquistare cinque euro di credito per poter fruire di telefonate di durata illimitata. Per tutte le altre chiamate verso telefoni fissi, le tariffe applicate sono indicate alla pagina http://www.voipstunt.com/en/rates.html (è ovviamente necessario acquistare del credito). Acquistando almeno cinque euro di credito, vi verrà assegnato un numero SIP per essere rintracciati da chiunque.
L'ultima versione di VoipStunt è scaricabile gratuitamente facendo riferimento a questa pagina.


Gizmo. Il "progetto Gizmo" è nato sotto l'ala di Michael Robertson, fondatore di MP3.com, prima e di Linspire, poi. L'interfaccia del programma è molto accattivante, davvero gradevole da utilizzare. Il software permette di effettuare telefonate VoIP gratuite a tutti gli utenti Gizmo. Tra le funzionalità chiave ricordiamo la possibilità di registrare le conversazioni, di partecipare a conferenze audio con più persone contemporaneamente, di fruire di una casella vocale gratuita. Gizmo offre anche i servizi "CallOut" e "CallIn" che permettono, rispettivamente, di chiamare telefoni fissi e mobili di tutto il mondo a partire da 1,8 centesimi di dollaro e di vedersi assegnato un numero telefonico tradizionale (per il momento in una delle città degli Stati Uniti e dell'Inghilterra) dietro il pagamento di un canone mensile di 5 dollari.
Sebbene i servizi offerti ricalchino quelli di Skype, le differenze sono notevoli. Gizmo è stato sviluppato seguendo la filosofia opensource ed utilizzando il protocollo SIP.
Al momento della registrazione, vengono forniti all'utente due identificativi: quello proprio di Gizmo ed un numero SIP che può essere chiamato da qualunque telefono SIP, da software client che supportano lo stesso protocollo, dalla rete telefonica tradizionale. In quest'ultimo caso, però, chi volesse mettersi in contatto con un numero SIP dovrebbe comporre prima un "access number" oppure chiamare un numero fisso fornito da Gizmo all'utente che abbia deciso di aderire al servizio "CallIn".
www.gizmoproject.com

Ineen. Anche Ineen si basa sull'utilizzo del protocollo SIP. L'interfaccia con la quale si propone, somiglia da vicino al tastierino di un moderno telefono da tavolo. Il programma consente di instaurare chat audio e video, anche in più persone. A patto che ci sia banda sufficiente, è possibile avviare colloqui anche tra una decina di persone. L'abbonamento al servizio (a pagamento) permette di ricevere un numero SIP personale per chiamare ed essere contattati, anche dai telefoni tradizionali.
www.ineen.com

PhoneGaim. PhoneGaim è l'"alter-ego" VoIP-oriented del famoso software per la messaggistica istantanea opensource e multiprotocollo "Gaim". Il programma, infatti, sfrutta il protocollo SIP per consentire ai suoi utenti di colloquiare vocalmente tra loro o per chiamare tutti coloro che usano sistemi compatibili. Come accade per gli altri software "concorrenti", anche nel caso di PhoneGaim, per poter chiamare numeri della rete telefonica tradizionale (PSTN), è necessario acquistare del credito. Gli sviluppatori del software suggeriscono l'abbonamento al servizio "SIP minutes" (ved. qui).
Per ricevere chiamate da numeri di rete fissa è necessario acquistare (sborsando qualche dollaro al mese) un numero virtuale che si occuperà di reindirizzare le chiamate verso il vostro numero SIP. PhoneGaim, oltre a conservare le peculiarità di Gaim (scambio di messaggi istantanei), permette di chiacchierare gratuitamente non solo tra gli utenti del programma ma anche con quelli SIP dotati di un client compatibile.
Al primo avvio di PhoneGaim, viene richiesto l'inserimento di un indirizzo di posta elettronica che sarà usato come casella vocale. Cliccando sul menù Phone, Account setup, è possibile verificare il numero SIP che vi è stato automaticamente assegnato. Tranne il modulo VoIP, il resto del software è interamente tradotto in lingua italiana.
www.phonegaim.com


di Michele Nasi
IlSoftware.it - Il sito italiano sul software