IlSoftware.it - Il sito italiano sul software

OpenOffice.org più lento rispetto al passato?



Gli utenti che non vogliono utilizzare Microsoft Office, hanno a loro disposizione una valida ed apprezzata alternativa: OpenOffice.org. La suite per l'ufficio opensource offre infatti una serie di moduli (Writer, Calc, Impress, Base e Math) che si propongono come validi sostituti del pacchetto commercializzato dal colosso di Redmond.

Interessante notare, tuttavia, come da una versione all'altra OpenOffice.org sembra essere divenuto più lento. Il decadimento prestazionale è stato accertato da un blogger indipendente che ha pubblicato sul suo sito web i risultati di numerose prove benchmark.

I test effettuati includono l'avvio della suite OpenOffice, l'apertura di un nuovo documento, l'operazione di scorrimento del testo visualizzato nella pagina, l'esportazione del documento e la sua chiusura. Ciascuna prova è stata ripetuta più volte per minimizzare l'impatto sui risultati da parte di fattori esterni.

A conclusione dell'indagine, si è registrato un calo di performance per OpenOffice passando da una versione all'altra. E' ovvio che l'utilizzo di sistemi più potenti permette di ridurre al minimo la percezione del calo prestazionale.

A corollario dell'indagine, va comunque ricordato come qualsiasi software, compresi quelli commerciali, tenda a richiedere una sempre maggiore potenza di calcolo passando da una versione a quelle successive.


di Michele Nasi
IlSoftware.it - Il sito italiano sul software