Ricerca

sabato 1 ottobre


Bitcoin, crittovaluta ormai sul viale del tramonto?

di Michele Nasi (19/01/2016)

Mike Hearn è stato uno dei più fervidi sostenitori della crittovaluta Bitcoin oltre che uno dei suoi più convinti sostenitori. Eppure oggi Hearn ha dichiarato, a malincuore, di aver dovuto cambiare idea.

Secondo Hearn il modello Bitcoin si sarebbe dimostrato fallimentare e se, nel breve termine, i guadagni continueranno ad esservi grazie ad un irrobustimento del valore unitario della moneta elettronica, successivamente inizierà una "caduta libera".

Stando alla tesi dell'esperto, Bitcoin sarebbe ormai controllato da un ristretto numero di individui e la rete sarebbe sull'orlo del collasso dal punto di vista tecnico.
I "blocchi" Bitcoin sono parte della blockchain, un registro che contiene e conferma molte transazioni in attesa prevenendo anche manovre truffaldine da parte degli utenti.

Bitcoin, crittovaluta ormai sul viale del tramonto?

Per Hearn il limite tecnico risiede proprio nella dimensione dei singoli blocchi, fissata ad un megabyte. Tale restrizione avrebbe dovuto essere una misura temporanea che invece, purtroppo, è rimasta in vigore nel tempo.

La soluzione sarebbe, evidentemente, quella di aumentare la dimensione dei blocchi ma, per diverse ragioni ciò non è avvenuto. Hearn rileva, per esempio, come due soggetti cinesi impegnati nell'attività di mining di monete Bitcoin di fatto controllino più del 50% della potenza di elaborazione della rete Bitcoin (hash rate).

Hearn si è visto poi mettere i bastoni tra le ruote (subendo anche pesanti attacchi DoS) allorquando ha provato a proporre un software forse capace di risolvere i principali problemi di Bitcoin.

Per questi motivi (e molti altri), Hearn ha quindi deciso di vendere tutti i Bitcoin in suo possesso e non partecipare più allo sviluppo del progetto.
Riferendosi a Bitcoin, addirittura, con il termine "esperimento", Hearn ha definito il progetto "senza futuro" pur augurando ogni bene a tutti coloro che dimostreranno tenacia nel tentativo di risollevarne una sorte ormai segnata.

Nel riquadro in chiusura dell'articolo Monete virtuali: Bitcoin ha un nuovo fratello, Stellar, abbiamo spiegato che cos'è BitCoin e come funziona.

Articolo seguente: Chip in silicio impiantato nel cervello diventa realtÓ
Articolo precedente: iPhone 6S e 6S Plus, autonomia della batteria scorretta
2698 letture
Ultimi commenti
Nessun lettore ha inviato un commento.
Vuoi essere il primo? Clicca su Inserisci il tuo commento!


Leggi tutti i commenti

Commenta anche su Facebook
Link alla home page de IlSoftware.it

P.IVA: 02472210547 | Copyright © 2001 - 2016

PRIVACY | INFORMATIVA ESTESA COOKIES | Info legali | Pubblicità | Contatti | Storia | Supporta | Credits

Segui i nostri Feed RSS de IlSoftware.it Segui i nostri Feed RSS