Ricerca

venerdì 28 novembre


Google attiva il "testamento digitale" sui suoi servizi

di Michele Nasi (12/04/2013)


Google si accinge a varare il nuovo servizio "Inactive Account Manager". Si tratta di un meccanismo che consente di stabilire, all'utente dei servizi messi a disposizione dal colosso di Mountain View, che cosa fare dei suoi dati nel caso in cui, per tanto tempo, non effettuasse più il login. In molti faranno sicuramente gli scongiuri ma il problema del testamento digitale è un aspetto importante che un fornitore di servizi non può ignorare.

Attraverso il pannello di amministrazione del proprio account, è possibile impostare un periodo di tempo variabile (tre, sei, nove o dodici mesi) scaduto il quale Google, automaticamente, provvederà ad effettuare l'operazione indicata. L'utente può decidere se richiedere la cancellazione automatica dell'intero account (messaggi di Gmail, foto pubblicate su Picasa, profilo Google Plus e così via) oppure se abilitare l'inoltro di tutte le informazioni verso l'indirizzo di posta di un familiare o di una persona fidata.
In questo secondo caso, le persone di riferimento non potranno inviare messaggi o svolgere operazioni con l'account dell'utente deceduto od irraggiungibile: potranno solamente accedere ai suoi dati.
Ovviamente, a scopo precauzionale, Google proverà comunque ad inviare una e-mail ed un SMS al proprietario dell'account.

Al momento la versione italiana di Google non sembra ancora contenere il nuovo strumento "Inactive Account Manager": l'aggiunta avverrà molto probabilmente nel giro di qualche giorno.

Articolo seguente: Wind investe 1 miliardo di euro sulle reti del futuro
Articolo precedente: Italia al 50esimo posto in termini di innovazione digitale
3374 letture
Ultimi commenti
Nessun lettore ha inviato un commento.
Vuoi essere il primo? Clicca su Inserisci il tuo commento!


Leggi tutti i commenti

Commenta anche su Facebook

Come lavorare senza ufficio con iPad e iPhone

In un white paper gratuito, una rassegna degli accessori, delle applicazioni e delle soluzioni che potrebbero completare al meglio la dotazione dei dispositivi Apple per dar vita a un ambiente lavorativo davvero completo.

Per ottenere il white paper clicca qui.
Sapere conviene: tutto il 3D in un pacchetto

Per diffondere il più possibile la conoscenza della stampa 3D, nel modo più semplice ed economico per tutti, in modo che possa essere un vero fattore di crescita, 3D Printing Creative, la prima rivista in Italia dedicata alla stampa 3D, ha creato un pacchetto speciale.

Per maggiori informazioni clicca qui.
Link alla home page de IlSoftware.it

P.IVA: 02472210547 | Copyright © 2001 - 2014

Pubblicità | Contatti | Informazioni legali | Cookies | Storia | Supporta | Credits

Segui i nostri Feed RSS de IlSoftware.it Segui i nostri Feed RSS