1932 Letture
Apple sceglierà i display mini LED per i nuovi iPad Pro e MacBook Pro

Apple sceglierà i display mini LED per i nuovi iPad Pro e MacBook Pro

I nuovi modelli del 2020 di tablet e notebook di casa Apple saranno equipaggiati con nuovi schermi basati su pannelli mini LED, almeno stando a quanto rivela l'analista Ming-Chi Kuo.

Apple inizierà a usare display mini LED in alcuni modelli di iPad e MacBook che vedranno la luce nel corso del 2020. A rivelarlo è Ming-Chi Kuo, analista finanziario che in passato si è rivelato estremamente affidabile in tema di indiscrezioni sull'azienda di Cupertino. Quattro o sei dovrebbero essere i modelli con schermo mini LED (compresi iPad Pro e MacBook Pro); sugli iPhone, invece, Apple continuerebbe a puntare sui pannelli OLED.

La tecnologia mini LED si propone come un ulteriore miglioramento rispetto agli attuali display LED. Da non confondere con i microLED, i pannelli mini LED riducono significativamente (fino a 1.000 volte) le dimensioni dei LED di un tipico monitor o TV.
Pur continuando a richiedere l'utilizzo della retroilluminazione, i produttori possono orientarsi su tecnologie avanzate quali QLED e Full Array Local Dimming, arrivando a produrre schermi capaci di garantire elevati rapporti di contrasto, un'ampia gamma di colori, toni di nero migliorati, picchi di luminosità fino a 1.500 nits e, riducendo lo spazio tra i pixel, pannelli ultrasottili, aspetto quest'ultimo che consentirà di ridurre ancora gli spessori.


Apple ritiene che i nuovi display mini LED siano in grado di offrire molti dei vantaggi degli OLED senza però i loro svantaggi, tra i quali la minore durata del materiale organico del quale è composto il pannello. I mini LED possono inoltre essere utilizzati anche per realizzare pannelli flessibili e curvi ed esaltano le caratteristiche della tecnologia HDR.
Si tratta inoltre di una soluzione particolarmente adatta agli utilizzi nei dispositivi professionali in cui l'accuratezza del colore è importante ma i contenuti possono rimanere statici per molto tempo (si pensi ad esempio ai software di editing multimediale).

Dal momento che i costi di produzioni dei mini LED sono diminuiti nel corso dell'ultimo anno e che, verosimilmente, presto saranno al di sotto dei costi che caratterizzano gli OLED, i produttori iniziano a scommettervi più convintamente.


Secondo Kuo, Apple sarà uno di quei produttori che utilizzerà i display mini LED nel breve termine andando a migliorare nettamente la produttività e l'esperienza durante l'intrattenimento.

Apple sceglierà i display mini LED per i nuovi iPad Pro e MacBook Pro