49801 Letture

Attivazione tessera sanitaria per accedere ai servizi della PA

Non è certo una novità ma molti utenti, cittadini e professionisti, non sono ancor'oggi consapevoli del fatto che la tessera sanitaria può essere utilizzata come strumento per l'accesso diretto ai servizi online della pubblica amministrazione. L'attivazione della tessera sanitaria (ci riferiamo a quella provvista di chip dorato, immediatamente riconoscibile sull'estremità sinistra della stessa) consente di trasformare la carta in un token per l'autenticazione sui servizi dell'Agenzia delle Entrate, su Fisconline, INPS, MEF (Ministero dell'Economia e delle Finanze), aree ex-INPDAP, ex-iPost, ex-Enpals, Impresa.gov, Tribunali civili, Fascicolo Sanitario Elettronico e così via.

L'attivazione della tessera sanitaria dotata di chip consente, in altre parole, di trasformarla in una smart card utilizzabile online per attestare la propria identità.

Attivazione tessera sanitaria per accedere ai servizi della PA

Come funziona la tessera sanitaria elettronica

La tessera sanitaria (TS) dotata di chip, tranne che in alcune eccezioni, può diventare una carta nazionale dei servizi (CNS TS) che non funge solamente da duplicato del tesserino di codice fiscale e da strumento per l'accesso alle prestazioni del Servizio Sanitario Nazionale italiano.


La carta nazionale dei servizi (leggasi, la tessera sanitaria elettronica, dotata di chip) è di fatto una smart card che utilizza un sistema di cifratura asimmetrica per garantire l'autenticità della carta stessa ed i dati in essa memorizzati.
Nella carta sono contenuti la chiave privata e la chiave pubblica RSA a 1024 bit che sono utilizzate per attestare l'identità del possessore della smart card e per creare un canale cifrato per lo scambio di dati maniera sicura (illeggibile e non modificabile da parte di terzi).
La chiave privata (vedere anche il riquadro sottostante) viene usata per ottenere l'accesso ai servizi online della pubblica amministrazione e per firmare digitalmente i documenti mentre la chiave pubblica viene usata per controllare l'autenticità dei documenti firmati digitalmente con la stessa carta.

Che cos'è la crittografia asimmetrica

La cifratura asimmetrica o cifratura a chiave pubblica fa in modo che ogni messaggio crittografato con una certa chiave pubblica possa essere decifrato solo da chi possiede la relativa chiave privata.
Quando si è sicuri che la chiave pubblica appartiene ad una determinato soggetto od organizzazione, allora si può essere certi che solamente il destinatario del messaggio potrà leggere i contenuti crittografati con quella chiave pubblica in quanto detentore della rispettiva chiave privata. Ovviamente vale anche l'inverso ossia se possiamo decifrare un messaggio usando la stessa chiave pubblica, allora saremo sicuri che quel messaggio è stato precedentemente crittografato dallo stesso soggetto/organizzazione.

Meccanismi di cifratura asimmetrica vengono utilizzati, ad esempio, quando ci si connette – con il browser web – ad un sito che usa il protocollo HTTPS.
In questi casi browser installato sul client dell'utente e server web provvedono a gestire, in maniera trasparente, lo scambio cifrato delle informazioni e la loro decodifica (suggeriamo anche la lettura dell'articolo Certificati digitali SSL gratuiti: a cosa servono e come ottenerne uno in pochi minuti).


Oltre alla coppia di chiavi, la tessera sanitaria elettronica contiene un certificato digitale X.509, un identificativo univoco, nome, cognome e codice fiscale del possessore, codici PIN e PUK.

L'unico dato che, tipicamente, dovrà essere ricordato per il normale utilizzo della tessera sanitaria elettronica è il codice PIN, che dovrà essere digitato quando richiesto. Il codice PUK servirà per sbloccare l'utilizzo della carta allorquando si digitasse il PIN errato per tre volte consecutive.

Per l'accesso ai servizi online della pubblica amministrazione e, quindi, per effettuare un'autenticazione immediata senza digitare i propri dati personali e senza inserire alcuna password (fatta eccezione per il PIN), basterà munirsi di un lettore di smart card, previa installazione sul sistema dei driver compatibili con lo standard PKCS#11 (specifiche rilasciate dai laboratori RSA).

Accedere ai servizi online della pubblica amministrazione con la tessera sanitaria elettronica

Per autenticarsi sui servizi online della pubblica amministrazione senza compiere alcuna registrazione (basti pensare che la via “canonica” per accedere sul sito dell'Agenzia delle Entrate o su altri siti della PA prevede la ricezione per posta tradizionale di metà codice PIN; solo la prima parte viene fornita immediatamente) è sufficiente utilizzare la propria tessera sanitaria elettronica.

Prima di procedere, però, oltre a munirsi di un lettore di smart card, ci si dovrà recare presso uno degli sportelli abilitati presso la propria regione, per attivare la tessera sanitaria elettronica.

A tal proposito va sottolineato che alcune regioni ancora non permettono l'attivazione della CNS. Per verificare in quali regioni è possibile attivare la carta, si può fare riferimento a questa pagina.

Una volta attivata la tessera sanitaria, si potrà collegare il lettore di smart card ad una porta USB libera sul computer quindi seguire le istruzioni fornite nell'ambito della regione di appartenenza.
Per utilizzare la tessera sanitaria per accedere ai servizi online della pubblica amministrazione, è necessario installare alcuni software e driver.
Tra questi v'è CardOS API, un software che contiene le librerie e gli eseguibili necessari per la gestione del PIN, la propagazione dei certificati e l'accesso alla smart card.


Suggeriamo di seguire le istruzioni qui riportate per scaricare il software necessario per l'utilizzo della carta come token per l'accesso ai servizi online della PA.

A questo punto (consigliamo di utilizzare i browser Mozilla Firefox o Google Chrome), accedendo al sito web dell'Agenzia delle Entrate, a quello dell'INPS o a qualunque altro sito della PA, si potrà cliccare su Autenticazione con CNS o Accedi con CNS per ottenere l'accesso immediato previo inserimento nel lettore smart card della tessera sanitaria.

Attivazione tessera sanitaria per accedere ai servizi della PA

Se tutto funziona correttamente, si vedrà comparire una finestra simile a quella rappresentata in figura.

Attivazione tessera sanitaria per accedere ai servizi della PA

Qui bisognerà introdurre il codice PIN associato alla propria tessera sanitaria elettronica.

Il passo successivo consiste nel confermare il certificato digitale, tratto dalla smart card, che verrà utilizzato per l'autenticazione:

Attivazione tessera sanitaria per accedere ai servizi della PA

In caso di problemi, si chiuda e si riapra il browser web ritentando la procedura di autenticazione.

Grazie all'autenticazione con la carta nazionale dei servizi (CNS) si potrà ad esempio controllare ed inviare il modello 730 od altre certificazioni, verificare e modificare le autocertificazioni del reddito (MEF), gestire i propri rapporti con vari enti di previdenza (INPS in primis), accedere a graduatorie e concorsi, ai fascicoli dei processi civili, al proprio fascicolo sanitario elettronico (e così via).


Alcuni servizi potrebbero non essere disponibili in tutte le regioni. Suggeriamo di fare riferimento a queste pagine per tutti i dettagli.

Come procurarsi il lettore di smart card. La Regione Toscana (per i soli residenti nella regione) offre la possibilità di acquistare, rivolgendosi agli sportelli distribuiti sul territorio, un lettore di smart card al prezzo di 4,20 euro.
Analoghe iniziative potrebbero essere promosse in altre regioni: inviateci le vostre segnalazioni.
In alternativa, è possibile acquistare un lettore compatibile come questo o altri similari.


  1. Avatar
    Dario63
    30/12/2016 19:53:09
    Quel link manda ad una pagina che rimanda ai siti regionali. Non so le altre regioni, ma il sito della regione Lazio (in cui vivo) non dice nulla a proposito. :aiuto:
  2. Avatar
    Fazzage
    18/10/2016 07:30:11
    Con macOS Sierra, lettore Digicom e TS-CNS Actalis utilizzando browser Firefox fino ad oggi non sono riuscito ad accedere a nessun sito, ma forse sto sbagliando qualcosa. Qualcuno tra i lettori utilizza Mac e una qualsiasi versioen di OS X? Mi piacerebbe confrontarmi. In Liguria la TS - CNS si attiva presso gli sportelli della ASL in 5 minuti.
  3. Avatar
    aramis3
    15/10/2016 07:19:59
    Grazie Michele per l'ottimo e utile servizio. Nella mia regione (TOSCANA) la attivazione della Tessera sanitaria e la consegna del PIN avvengono o alla sede della ASL oppure in qualunque FARMACIA COMUNALE dopo esibizione di un documento di identita'. Per ora la usiamo solo come .....CODICE FISCALE, ma siamo in italia:-( Buona giornata. ARamis
  4. Avatar
    Michele Nasi
    14/10/2016 15:02:30
    Leopardo blu: l'articolo vuole offrire informazioni utili per l'immediato utilizzo della CNS una volta attivata. Anche perché l'attivazione presso la struttura pubblica è di per sé molto semplice. Semmai le difficoltà possono presentarsi quando si prova ad usare la CNS con un proprio lettore e uno qualunque dei vari browser web. Per conoscere "gli sportelli" presso cui attivare la carta, è possibile fare riferimento a questa pagina: http://sistemats1.sanita.finanze.it/wps ... ivaretscns Alcune regioni, tuttavia, ancora non permettono l'attivazione della CNS. È possibile che nel suo caso non sia ancora possibile farlo. La ringrazio ma il mestiere non lo cambio: adoro quello che faccio e accetto le critiche, a patto che siano costruttive e presentate in maniera educata. Aggiornamento: ho inserito il link verso http://sistemats1.sanita.finanze.it/wps ... ivaretscns anche nell'articolo.
  5. Avatar
    leopardo blu
    14/10/2016 14:10:58
    articolo inutile e demenziale. Parla e riparla di attivazione della CNS ma non dice una sola parola di DOVE effettuare questa benedetta attivazione. signor nasi, cambia mestiere che é meglio.
  6. Avatar
    leopardo blu
    14/10/2016 14:02:52
    Tanto bla bla, e nessuno che informi dove cavolo si trovano gli sportelli dove si possa autenticare questa benedetta CNS.
  7. Avatar
    giancarlo c
    14/05/2015 08:44:09
    In regione veneto nonostante il sito riporti che è funzionante con l'elenco degli sportelli, ASL per ASL , telefonando o recandosi di persona nessuno sa nulla e dicono che FORSE si partirà fra 10 anni!
  8. Avatar
    svrmy14
    10/05/2015 10:26:08
    Una volta completata l'attivazione sarebbe possibile utilizzare la medesima carta e lettore di smart card per accedere ad altri siti in modo protetto?
  9. Avatar
    Michele Nasi
    08/05/2015 07:39:47
    Sì, il software è compatibile con Windows, Linux e Mac OS X.
  10. Avatar
    miki64
    07/05/2015 15:58:29
    Ma il software funziona su Linux?
Attivazione tessera sanitaria per accedere ai servizi della PA - IlSoftware.it