martedì 14 aprile 2015 di Michele Nasi 29378 Letture

Caricabatterie auto USB: quale scegliere?

Sono ormai superati i tempi in cui per ricaricare in auto ciascun dispositivo mobile occorreva uno specifico caricabatterie. Se ci si muove spesso per lavoro con la propria vettura, è oggi possibile utilizzare un caricatore auto USB universale.
Un unico caricabatterie auto USB potrà quindi essere utilizzato per ricaricare qualunque dispositivo mobile e più device contemporaneamente.

La presa accendisigari presente in ogni vettura (nelle auto più vecchie ne è prevista una sola; in quelle più nuove ce n'è una seconda generalmente installata dinanzi ai sedili posteriori) è in grado di erogare ben 10A con una tensione di 12V.

Come già visto in altri articoli (Scegliere il caricabatterie portatile: in viaggio con smartphone e tablet e Verificare se il caricabatterie funziona con Android), il parametro variabile nei vari caricabatterie è l'amperaggio. Un valore inferiore in termini di amperaggio tenderà ad aumentare i tempi di ricarica mentre uno maggiore generalmente permetterà di ridurre le tempistiche.


Per fare un paragone la porta USB di un normale computer consente di erogare 500 mA (0,5 A) mentre la presa accendisigari di una vettura offre un amperaggio 20 volte maggiore.

Da qui è facile comprendere che “sprecare” una presa accendisigari consentendo la ricarica della batteria di un unico dispositivo ha oggi davvero poco senso.
La presa accendisigari, infatti, può consente di ricaricare agevolmente la batteria di più dispositivi mobili in contemporanea.


Un unico caricabatterie auto USB potrà quindi essere utilizzato per alimentare simultaneamente la batteria di più dispositivi. Scegliendo un caricabatterie auto USB doppio, triplo o quadruplo si potranno aumentare i dispositivi ricaricabili.

I moderni caricabatterie auto, infatti, dispongono di più porte alle quali si può collegare il dispositivo mobile da ricaricare, usando il normale cavetto USB in dotazione.

Nella scelta del migliore caricabatteria auto USB, quindi, è bene selezionare solamente quei modelli che sappiano erogare almeno 2,1A per ogni singola porta tenendo presente che in alcuni prodotti non tutte le porte USB garantiscono il medesimo amperaggio.

Caricabatterie auto USB: quale scegliere?

Uno dei prodotti migliori e, allo stesso tempo, a buon mercato è ad esempio questo caricabatterie per auto.
Offre infatti ben quattro porte USB (fino a 2,4A ciascuna; fino a 9,6A totali), è estremamente versatile e, complessivamente, di buona fattura considerato il costo.

Suggeriamo comunque di dare un'occhiata anche a queste alternative esaminando anche le recensioni degli utenti.
Verificare se un prodotto si è rivelato affidabile è sicuramente il miglior modo per evitare sorprese.

  1. Avatar
    Banjo
    25/05/2015 14:15:04
    Esatto, attenti che fondete tutto! Ne libretto istruzioni dell'auto trovate indicazioni su quanti Ampere può reggere la presa continuativamente. Spesso non sono + di 1,5!
  2. Avatar
    MasVjn
    14/04/2015 20:00:57
    Attenzione! La presa accendisigari può erogare sì 10A (se il fusibile che la protegge ha tale rating), ma per il tempo necessario all'arroventamento della resistenza per poter trasmettere il calore alla sigaretta e non per un uso continuativo di ore, altrimenti si fondono cavo, contatti accendisigari e forse tutto il dispositivo stesso. Saluti, Massimo.