31163 Letture
Chiavetta USB con più sistemi operativi: come crearla

Chiavetta USB con più sistemi operativi: come crearla

Creare in modo semplice una chiavetta USB avviabile contenente più sistemi operativi, Windows e Linux, e tool per la gestione della macchina da caricarsi al boot.

Nel corso del tempo abbiamo presentato molteplici strumenti e metodologie per configurare una chiavetta USB o un'unità esterna con più sistemi operativi o tool per l'avvio della macchina in condizioni di emergenza (ad esempio immagini ISO basate su Windows PE o distribuzioni Linux "live").

Per inserire i file d'installazione di Windows 10 o di Windows 8.1 in una penna USB o in un'unità di memorizzazione esterna, è possibile ricorrere all'ottimo Rufus che da qualche settimana è anche in grado di procedere al download automatico del sistema operativo: Download ISO Windows 10 e 8.1 e inserimento in una chiavetta USB con Rufus.

In un altro articolo abbiamo visto anche come installare Windows in una chiavetta USB: non ci si limiterà in questo caso al caricamento dei file necessari per l'installazione del sistema operativo ma grazie a Windows To Go è possibile avviare Windows direttamente dal supporto di memorizzazione esterno. Le istruzioni per procedere in tal senso sono illustrate nell'articolo Installare Windows in una chiavetta USB o in un'unità esterna.


Inserire più sistemi operativi e utilità di vario genere nella chiavetta USB

Esistono diverse applicazioni che permettono di predisporre una chiavetta USB avviabile con più sistemi operativi e utilità sfruttabili per esigenze specifiche, ad esempio per recuperare file, modificare la configurazione del sistema in uso, trasferire i dati altrove, creare immagini di interi dischi fissi, SSD e partizioni, risolvere i problemi che impediscono l'avvio di Windows, cambiare la password degli account utente.
Nell'articolo Password dimenticata Windows 10: esclusivo, come accedere al sistema abbiamo visto come farlo usando solo il supporto d'installazione Microsoft.

Tra i migliori tool per inserire più sistemi operativi (anche completamente diversi) e utilità di vario genere nella chiavetta USB o in altre unità di memorizzazione esterne, si possono usare utilità gratuite come WinSetupFromUSB, MultiBootUSB o YUMI (scaricare la versione YUMI UEFI in chiusura di pagina).


Tutti i programmi sono compatibili con i BIOS UEFI ma in certi casi l'avvio di alcuni software potrebbe non essere possibile non disattivando temporaneamente la funzionalità Secure Boot: nell'articolo Come verificare se Secure Boot è abilitato abbiamo visto di che cosa si tratta e come verificarne l'attivazione.

Di WinSetupFromUSB abbiamo già parlato nel 2016 (Come installare Windows da USB); in tutti i casi è sufficiente selezionare i sistemi operativi da inserire nella chiavetta USB quindi indicare i corrispondenti file ISO scaricati dal web.

MultiBootUSB integra anche la soluzione per la virtualizzazione QEMU: ciò significa che è possibile provare l'avvio di un file d'immagine in formato ISO o della stessa chiavetta USB senza neppure riavviare il sistema. Per procedere basterà selezionare la quantità di memoria RAM da assegnare temporaneamente a QEMU e ai software caricati.

YUMI, come avevamo raccontato in passato, utilizza un approccio diverso e permette di scegliere direttamente da un menu a tendina le distribuzioni Linux, gli ambienti per il ripristino del sistema e i sistemi operativi Windows che si vogliono inserire nella chiavetta USB. È comunque necessario disporre dei corrispondenti file ISO perché essi non vengono scaricati in automatico.
Nuovi sistemi operativi o ambienti di boot possono essere aggiunti semplicemente avviando di nuovo l'utilità YUMI.

Chiavetta USB con più sistemi operativi: come crearla