martedì 25 agosto 2020 di Michele Nasi 204404 Letture
Come disattivare Windows Defender completamente

Come disattivare Windows Defender completamente

In Windows 10 l'antivirus Microsoft Defender può essere disattivato dalla classica interfaccia oppure usando un'apposita policy. Sparisce la possibilità di usare il registro di sistema.

Windows 10 integra una versione di Windows Defender che è legata a doppio filo con il sistema operativo.
Windows Defender viene attivato di default al momento dell'installazione del sistema operativo e nel caso in cui si effettuasse un aggiornamento di Windows 10. In alcuni casi l'antivirus di terze parti eventualmente installato viene disabilitato tanto che a suo tempo Kaspersky andò su tutte le furie con la risposta di Microsoft che arrivò a stretto giro.

Per impostazione predefinita Windows Defender si riattiva automaticamente quando un altro antivirus installato non offrisse più una protezione in tempo reale adeguata: ad esempio allorquando scadesse il periodo di abbonamento nel caso degli antimalware a pagamento.


Windows Defender resta inoltre parzialmente attivo anche dopo l'installazione di un antivirus di terze parti. È facile verificarlo premendo la combinazione di tasti CTRL+MAIUSC+ESC: nella scheda Dettagli ci si accorgerà dei processi che utilizza Windows Defender.

Microsoft non permette di disattivare Windows Defender dal registro. Ma c'è un'importante eccezione: cosa abbiamo scoperto

Con una decisione che ha fatto discutere, Microsoft ha deciso di impedire la disattivazione di Windows Defender attraverso una semplice modifica del registro di sistema: Windows Defender non potrà più essere disattivato.
Stando a quanto riferito dai portavoce Microsoft, la possibilità di usare la chiave HKLM\SOFTWARE\Policies\Microsoft\Windows Defender\DisableAntiSpyware (HKLM è abbreviazione, perfettamente valida, del ramo HKEY_LOCAL_MACHINE) di registro per disattivare Windows Defender completamente era riservata ai soli produttori di PC e agli amministratori che durante l'installazione del sistema operativo volevano predisporre l'installazione di un altro antivirus.

Poiché Windows Defender è capace di disattivarsi da solo quando si installa un antivirus di terze parti, a partire dalla versione 4.18.2007.8 l'eventuale utilizzo della chiave DisableAntiSpyware viene del tutto ignorato su Windows 10 Pro e Home.

Sebbene in questa pagina di supporto Microsoft indichi che la modifica riguarda Windows 10 1903 e precedenti, in realtà il valore DisableAntiSpyware viene rimosso al riavvio del sistema.
Cosa abbiamo scoperto? Impostando il valore DisableAntiSpyware nel registro di sistema prima del boot del PC (ad esempio dal supporto d'installazione di Windows 10), Windows Defender rispetta la direttiva e viene disabilitato, a patto però di disattivare - sempre prima dell'ingresso in Windows - la protezione antimanomissione. La procedura è illustrata nell'articolo Password dimenticata Windows 10: esclusivo, come accedere al sistema.

Si tratta comunque di un intervento piuttosto articolato non alla portata di tutti. Quali sistemi restano, allora, per disattivare Windows Defender?

Innanzi tutto va detto che Windows Defender non dovrebbe essere disattivato se non in caso di stretta necessità. Windows Defender permette di impostare delle eccezioni al fine di ignorare software specifici o singole cartelle; esiste inoltre una regola per ridurre l'utilizzo della CPU da parte del software antimalware Microsoft: Windows Defender: cosa fare quando occupa troppa CPU.
Se il problema fosse l'incompatibilità con software specifici o si ritenesse Windows Defender troppo pesante, sappiate quindi che ci sono delle soluzioni facilmente applicabili.

Disattivare Windows Defender dall'interfaccia del sistema operativo

Per disattivare Windows Defender si può digitare Sicurezza di Windows nella casella di ricerca, scegliere Protezione da virus e minacce quindi fare clic su Gestisci impostazioni subito al di sotto di Impostazioni di protezione da virus e minacce.
A questo punto si può disattivare l'opzione Protezione in tempo reale.

Come disattivare Windows Defender completamente

Disattivare Windows Defender con l'Editor dei criteri di gruppo

Chi utilizza le edizioni Pro ed Enterprise di Windows 10 può disattivare Windows Defender in modo completo con l'Editor dei criteri di gruppo locali.


Prima di avviare l'Editor dei criteri di gruppo è però necessario digitare Sicurezza di Windows nella casella di ricerca, scegliere Protezione da virus e minacce poi cliccare su Gestisci impostazioni.
Nell'elenco delle protezioni di Windows Defender, bisognerà disattivare la protezione antimanomissione altrimenti la policy che si creerà non risulterà efficace.

Come disattivare Windows Defender completamente

Premendo la combinazione di tasti Windows+R quindi digitando gpedit.msc, ci si dovrà portare in corrispondenza di Criteri computer locale, Configurazione computer, Modelli amministrativi, Componenti di Windows, Microsoft Defender Antivirus.

Come disattivare Windows Defender completamente

Nel pannello di destra bisognerà fare doppio clic su Disabilita Microsoft Defender Antivirus quindi attivare la regola selezionando l'opzione Attivata.

Come disattivare Windows Defender completamente

Dopo l'attivazione della policy, Windows Defender risulterà immediatamente disattivato e qualunque tentativo di modificarne le impostazioni dall'interfaccia di Windows 10 avrà come conseguenza la visualizzazione di un messaggio d'errore.

Per nascondere l'icona di Windows Defender dalla traybar si può accedere alla finestra Gestione attività (CTRL+MAIUSC+ESC), cliccare sulla scheda Avvio, con il tasto destro del mouse su Windows Defender notification icon quindi su Disattiva.
Portandosi nella scheda Processi e selezionando la stessa voce con il tasto destro quindi scegliendo Termina attività si potrà "far sparire" l'icona senza neppure riavviare la macchina o disconnettere l'account utente in uso.


I più scaricati del mese

Come disattivare Windows Defender completamente - IlSoftware.it