martedì 24 gennaio 2017 di Michele Nasi 10078 Letture
Ecco a voi... il nuovo IlSoftware.it

Ecco a voi... il nuovo IlSoftware.it

Vi presentiamo il nuovo IlSoftware.it. Grande rinnovamento per un impegno editoriale crescente

Cari lettori,

oggi è un giorno importante. IlSoftware.it si rinnova completamente.

Siamo da sempre contrari ai restyling "tanto per fare", alle nuove vesti grafiche che finiscono per rendere più difficoltosa la lettura di un sito web.

Un sito web come IlSoftware.it, che vuole informare ma anche formare, deve essere innanzi tutto leggibile, agile da consultare e permettere una ricerca dei contenuti semplice e immediata.

Abbiamo quindi voluto rinnovare IlSoftware.it non solo perché c'era bisogno di una "ventata di freschezza" ma soprattutto per venire incontro alle esigenze dei lettori.
Nel progettare e nello sviluppare il nuovo sito abbiamo seguito la stella polare dell'usabilità per proporvi - augurandoci di aver svolto un bel lavoro - un prodotto editoriale più accattivante ma soprattutto più semplice da consultare.

Il cambiamento fine a se stesso lascia il tempo che trova se le novità non vengono messe a servizio dell'offerta editoriale e della fruibilità dei contenuti.


Quello che vi presentiamo, pertanto, non è solo un rinnovamento solo grafico: il nuovo IlSoftware.it è cambiato radicalmente per ciò che riguarda il motore di erogazione e gestione dei contenuti (CMS).

Lato utente, abbiamo lavorato per creare un sito comodamente consultabile con tutti i dispositivi mobili.
Ecco quindi che il nuovo IlSoftware.it "fa amicizia" con le interfacce touch senza però stravolgere il suo aspetto su desktop.

Non ci piacciono i siti che guardano con ossessione al mondo mobile "dimenticandosi improvvisamente" di garantire una buona user experience lato desktop.

Il nuovo IlSoftware.it è full responsive e sa adattarsi dinamicamente al dispositivo dal quale viene visitato: provate semplicemente a ruotare il vostro device mobile da modalità portrait a landscape o viceversa. Vedrete il sito "cambiare" e adeguarsi automaticamente.

I contenuti più importanti e quelli più aggiornati sono sempre visualizzati in primo piano. L'idea è quella di permettere l'accesso alle informazioni di maggiore interesse senza troppo scrolling.

È vero, la home page è ricca di contenuti e molto strutturata (come d'altra parte era anche in passato…), ma i contenuti e i software più importanti sono accessibili pressoché istantaneamente, al massimo con un paio di "colpi" di rotellina su desktop e con uno scorrimento minimo verso il basso su mobile.

La ricerca dei contenuti, utilissima per un sito web come IlSoftware.it che non pubblica solamente news ma anche articoli rilevanti nel medio termine, è stata profondamente migliorata, sia per quanto riguarda il look che la velocità con cui restituisce contenuti pertinenti.

Abbiamo rinnovato anche il forum rendendolo più leggibile e maggiormente integrato con il resto del sito.

Da ultimo, ma non per importanza, vogliamo mettere in evidenza che tutte le pagine de IlSoftware.it vengono adesso erogate utilizzando il protocollo HTTPS: tutti i dati scambiati tra client e server (e viceversa) sono ora automaticamente crittografati.
Aderiamo così, anche noi, alla campagna avviata da Google, Mozilla, Electronic Frontier Foundation e altre società per guardare a un Web più sicuro.

Oggi inizia un nuovo corso per IlSoftware.it.

Il nostro, il vostro sito è cambiato radicalmente ma ciò che resta inalterata è la voglia di proporre contenuti di qualità, con un buon livello di approfondimento.

In un'epoca in cui il fenomeno del clickbaiting sembra farla da padrone, siamo convinti che il valore di un sito web si misuri soprattutto sulla qualità dei contenuti che pubblica, sull'utilizzo di un taglio professionale, sul rispetto nei confronti dei lettori e di tutte le figure del mondo IT.

Sul versante editoriale, IlSoftware.it continuerà a occuparsi di ciò di cui si è sempre occupato: software, innanzi tutto, e tutto ciò che ha a che fare con la sua sempre più grande attualità.

Parliamo di tecnologia, parliamo di hardware ma continuare a concentrarsi "sul ferro" senza una visione globale sul mondo del software è una concezione ormai antiquata.
Non c'è cloud, non c'è intelligenza artificiale, non ci sono soluzioni per gestire i workload senza software.
Il software è la via: per il singolo professionista, le piccole e medie imprese, le aziende di più grandi dimensioni. Investire sul software significa sempre più liberarsi di quei lacciuoli che per anni hanno obbligato a fare investimenti onerosi sull'hardware.

Padroneggiare, a vari livelli, l'utilizzo del software, scoprire come si possono integrare le varie soluzioni, valutare una migrazione - anche parziale ma del tutto consapevole - al cloud, significa avere una marcia in più in ambito professionale e un vantaggio competitivo sui concorrenti.

IlSoftware.it non propone "una nuova formula". Continuerà invece a informare i lettori, a vari livelli, sulle soluzioni per gestire esigenze specifiche e per risolvere quei problemi che tecnici, professionisti e imprese incontrano a cadenza quasi giornaliera.
Continuerà a fungere da ponte tra la domanda e l'offerta selezionando, come sempre, i migliori prodotti per le varie necessità.
Continuerà a pubblicare guide e "passo-passo" per spiegare "come si fa" cercando di usare un linguaggio semplice e chiaro anche nella trattazione delle tematiche più complesse.
Come d'altra parte cerchiamo di fare con crescente impegno ormai da 16 anni, "un'era geologica" nel settore informatico.

Infine i doverosi ringraziamenti.

Desideriamo ringraziare chi ci ha aiutato, giorno dopo giorno, a raggiungere il traguardo e a lanciare il nuovo IlSoftware.it: la web agency Andale Network Solutions, nella persona di Andrea d'Alessandro. Grazie anche alla concessionaria cui ci appoggiamo, Netaddiction, che ci aiuta a spiegare il valore del sito e le opportunità che offre ai player del mondo IT.

Grazie, ovviamente, anche a tutti gli inserzionisti che hanno creduto nel nostro progetto comprendendone target e obiettivi.

Un ringraziamento immenso va però a voi lettori che ci date la forza di continuare a svolgere il nostro lavoro, con passione e professionalità, in un mondo come il nostro che è in costante mutamento.


E poi una raccomandazione: non mancate di inviarci i vostri commenti e le vostre critiche.
Se il sito fosse di vostro gradimento, seguiteci attraverso tutti i nostri canali e visitatelo ogni giorno: è il miglior modo per aiutarci a crescere ancora.

Ci auguriamo di aver fatto un buon lavoro.

Buona lettura.

Michele Nasi
Direttore IlSoftware.it