11348 Letture

Gli allegati di Gmail vanno su Google Drive

Google ha annunciato quest'oggi l'imminente arrivo di una nuova funzionalità dedicata agli utenti di Gmail. A breve sarà possibile non soltanto scaricare gli allegati ai messaggi di posta (come avvenuto sinora) ma anche trasferirli direttamente sul servizio Drive.
Non appena si accederà alla schermata di anteprima di una foto o di un documento allegato ad un'e-mail, si noterà la presenza di due icone: quella più a sinistra (raffigurante una freccia) consentirà di scaricare il file, normalmente, sul sistema locale mentre l'altra di passarlo su Google Drive.
Ovviamente la novità riguarda solo coloro che utilizzano il servizio Gmail dall'interfaccia web oppure tramite l'applicazione destinata ai dispositivi mobili. Non interessa invece chi preferisce scaricare le mail attraverso il protocollo POP3 o consultare ricorrendo al protocollo IMAP (Configurare Gmail ed usare l'account al meglio).


Nella nota pubblicata sul blog ufficiale di Google, la società non ha specificato se richiedendo il salvataggio degli allegati su Drive, lo spazio globalmente a disposizione sui server della società statunitense ed appannaggio di ciascun utente venga o meno decurtato. Da tempo, infatti, Google ha "unificato" lo spazio offerto sui suoi server per l'utilizzo dei vari servizi. In altre parole, non c'è più un quantitativo di spazio per Gmail, uno per Picasa, uno per Drive e così via ma tutti i servizi poggiano su un unico "contenitore virtuale" da 15 GB che è offerto gratuitamente ad ogni singolo utente (Google unifica tutti i servizi: 15 GB di spazio per tutti).
Sulla carta, quindi, salvare un allegato Gmail su Drive non dovrebbe far scendere lo spazio disponibile perché il file resta sempre memorizzato sui server di Google. Su questo punto, però, non è stata per il momento fatta chiarezza.

Per verificare lo spazio disponibile "sulla nuvola" con l'account personale Google, vi suggeriamo di fare riferimento a questo link. Per tutti gli utenti "non paganti", il quantitativo massimo di informazioni che è possibile stivare sui server di Google è complessivamente pari a 15 GB. Chi avesse beneficiato della promozione di cui parlammo alcune settimane fa (Google QuickOffice gratis per tutti, con 10 GB aggiuntivi) potrà utilizzare un "contenitore virtuale" da ben 25 GB.

Gli allegati di Gmail vanno su Google Drive - IlSoftware.it