2660 Letture

Google brevetta il riconoscimento vocale per le ricerche web

Negli Stati Uniti è stato appena approvato e pubblicato un brevetto presentato da Google nel Febbraio del 2001 che prevede la ricerca di informazioni sul web mediante l'uso di comandi vocali. Secondo quanto illustrato nella descrizione del brevetto, il sistema progettato dalla società di Mountain View utilizzerebbe tecnologie per il riconoscimento vocale per comporre l'interrogazione da trasmettere al motore di ricerca. Una demo del servizio "Google Voice Search" era stato resa pubblicamente disponibile da parte dei Google Labs (ved. questa pagina) ma è stata dopo poco rimossa: effettuando una chiamata ad un numero telefonico attivato dalla società e dettando le parole chiave da ricercare, dopo una breve elaborazione, il browser avrebbe mostrato i risultati della ricerca portata a termine dopo il riconoscimento vocale.
Non è ancora chiaro come questa tecnologia possa essere, nel prossimo futuro, utilizzata da Google e quale tipo di servizi possano nascere. Le tecnologie per il riconoscimento vocale stanno comunque interessando, oltre a Google, anche colossi del calibro di Microsoft e Yahoo! Tutte queste aziende stanno assumendo personale tecnico con competenze nel campo tanto che, a fine Settembre dello scorso anno, Nuance Communications aveva avviato delle azioni legali per impedire l'assunzione di tredici suoi ingegneri.

Google brevetta il riconoscimento vocale per le ricerche web - IlSoftware.it