3480 Letture

I mezzi pubblici milanesi vanno su Google Maps

La funzionalità Google Transit, ossia la possibilità di ricevere informazioni sui tragitti percorribili con i mezzi pubblici per giungere a destinazione, era stata presentata ad aprile 2013 quando il colosso di Mountain View strinse un importante accordo con l'Agenzia Roma Servizi per la Mobilità: Le corse dei mezzi pubblici romani su Google Transit.

Con una presentazione svoltasi nei locali della nuova sede italiana di Google, i responsabili dell'azienda hanno illustrato il corposo aggiornamento che riguarda questa volta la città di Milano. Si tratta di un mastodontico "update" del database che contiene le informazioni sul trasporto pubblico che, come spiega Google, sarà quotidianamente utilizzabile dai milioni di visitatori che si recheranno nella capitale meneghina in occasione di Expo 2015.


I portavoce di Google hanno poi comunicato di aver ulteriormente esteso l'archivio fotografico di Street View aggiungendo una serie di aree d'interesse storico, turistico e culturale. Da oggi, infatti, chiunque utilizzerà Google Maps ed attiverà la funzione Street View, potrà visitare virtualmente il Castello Sforzesco, l'Arena civica, il Parco delle Basiliche, la Rotonda della Besana e i giardini di Villa Lonati accedendo alle nuove foto panoramiche a 360 gradi.

La nuova sede milanese di Google nel quartiere di Porta Nuova

L'annuncio dell'intesa raggiunta con il Comune di Milano relativamente al servizio Transit ed a Maps in generale è stato reso in contemporanea con l'apertura dei battenti della nuova filiale tricolore di Google.
La società fondata da Larry Page e Sergey Brin si è spostata infatti nel quartiere di Isola-Porta Nuova, riconosciuto simbolo dell'innovazione. L'edificio ospita i 200 dipendenti di Google Italia e sarà utilizzato in futuro anche per corsi di formazione ed aggiornamento.


Nella foto a lato, la nuova sede milanese di Google.

I mezzi pubblici milanesi vanno su Google Maps - IlSoftware.it