2371 Letture
Il servizio Google reCAPTCHA può essere sconfitto in 5 secondi nell'85% dei casi

Il servizio Google reCAPTCHA può essere sconfitto in 5 secondi nell'85% dei casi

Un gruppo di ricercatori accademici mostra un sistema per superare gli elaborati test di reCAPTCHA in maniera del tutto automatizzata.

Un gruppo di ricercatori dell'Università del Maryland (Stati Uniti) hanno messo a punto e presentato pubblicamente un sistema che permette di superare la protezione Google reCAPTCHA con una percentuale di successo pari all'85%.

I CAPTCHA, com'è noto, sono dei particolari test che permettono di verificare quando un'applicazione ha a che fare con una persona in carne e ossa oppure con una macchina (un bot), progettata per svolgere operazioni in maniera automatizzata.

Il sistema unCAPTCHA, svelato dagli accademici dell'Università del Maryland, provvede a scaricare la versione audio che nel servizio reCAPTCHA è utilizzabile dai soggetti diversamente abili. Tale file audio viene quindi sottoposto a riconoscimento vocale usando 6 motori speech-to-text.

Il servizio Google reCAPTCHA può essere sconfitto in 5 secondi nell'85% dei casi

I termini così raccolti vengono aggregati, elaborati e vengono automaticamente stabilite quelle che possono essere le risposte più probabili per Google.


I test condotti in ambito universitario hanno dimostrato che unCAPTCHA riesce a "sconfiggere" 450 diversi tipi di quesiti diversi su reCAPTCHA con un'accuratezza superiore all'85% e in appena 5 secondi, un tempo inferiore rispetto a quello necessario per l'ascolto del file audio.

Il codice di unCAPTCHA è già stato pubblicato su GitHub: tra i vari motori per la trasformazione in testo del parlato sono stati usati strumenti come Bing Speech Recognition, IBM, Google Cloud, Google Speech Recognition, Sphinx e Wit-AI.

Il servizio Google reCAPTCHA può essere sconfitto in 5 secondi nell'85% dei casi - IlSoftware.it