4826 Letture

Joint venture tra Wind e 3 Italia: accordo siglato

La conferma ufficiale è arrivata. Wind e 3 Italia si fondono ed uniscono le forze nel proporsi alla clientela italiana.
È stato quindi siglato l'accordo - nell'aria da tempo - tra i cinesi di CK Hutchison, che detengono la proprietà di Tre, ed i russi di VimpelCom (Wind).
Nel comunicato appena diramato dai protagonisti dell'operazione - definita "epocale" per il mercato italiano -, si spiega che le aziende controllanti Tre e Wind hanno concordato l'avvio di una joint venture paritetica.

La joint venture holding company (Hutchison 3G Italy Investments o JV Holdco) sarà proprietaria di 3 Italia e Wind, mentre CK Hutchison e VimpelCom controlleranno indirettamente il 50% delle azioni della JV.

I diretti interessati parlano di un accordo che "darà al nuovo operatore la dimensione e la forza per offrire ai clienti italiani", ad esempio, una rete 4G più veloce e a maggiore copertura.


La nuova società sarà guidata da Maximo Ibarra, attuale CEO di Wind. Vincenzo Novari, attuale CEO di 3 Italia, ad operazione completata, verrà nominato senior adviser di CK Hutchison per l'Italia e sarà membro del consiglio di amministrazione della joint venture per CK Hutchison.

L'accordo, completate le verifiche di legge da parte degli organi competenti, dovrebbe concludersi nel giro di 12 mesi.

  1. Avatar
    sdfadfgt
    06/08/2015 15:50:33
    Da un lato ci sarà una migliore copertura, dall'altro la concorrenza diminuirà... :professore:
Joint venture tra Wind e 3 Italia: accordo siglato - IlSoftware.it