53052 Letture
La fibra Open Fiber 1 Gbps arriva in altre città d'Italia: l'elenco completo

La fibra Open Fiber 1 Gbps arriva in altre città d'Italia: l'elenco completo

Open Fiber ha aggiornato la lista delle città italiane in cui è stata avviata la commercializzazione dei suoi servizi di connettività in fibra ottica FTTH a 1 Gbps. Trattandosi di un operatore Wholesale-only, la connettività Open Fiber viene venduta da parte degli altri operatori di telecomunicazioni, sia quelli più noti a livello nazionale che da fornitori di accesso attivi in aree geografiche ben precise. Abbiamo verificato che ad oggi le città raggiunte da Open Fiber sono 91 (escludendo le zone che insistono su aree bianche).

Open Fiber la società compartecipata in egual misura da Enel e Cassa Depositi e Prestiti, ha annunciato l'avvio della commercializzazione dei servizi di connettività in fibra ottica a 1 Gbps in tante città italiane, sparse lungo tutta la Penisola, e non necessariamente capoluoghi di provincia. Esaminando gli elenchi pubblicati sul sito di Open Fiber abbiamo verificato che le ultime novità consistono nella copertura delle città seguenti (o comunque porzioni di esse): Assago (Milano), Basiglio (Milano), Cormano (Milano), Foggia, L'Aquila, La Spezia, Macerata, Roma, Pero (Milano), Rieti e Taranto.

L'infrastruttura proposta da Open Fiber è interamente in fibra ottica e si avvale della nuova dorsale ZION completata appena qualche settimana fa (Open Fiber presenta la sua dorsale Internet ZION: 200 Gbps per canale e oltre) e recentemente oggetto di alcune migliorie: Open Fiber, raggiunti i 400 Gbps sulla dorsale ZION: primo collegamento del genere in Italia.


Open Fiber è un operatore wholesale only: ciò significa che non vende servizi in fibra ottica direttamente al cliente finale ma è attivo esclusivamente nel mercato all'ingrosso offrendo l'accesso a tutti gli operatori di mercato interessati. Gli utenti che desiderassero attivare una connessione in fibra FTTH fino a 1 Gbps in un'area già raggiunta dalla nuova rete Open Fiber non devono fare altro che contattare un operatore che vende i servizi di connettività e scegliere il piano tariffario per navigare ad alta velocità.

La fibra Open Fiber 1 Gbps arriva in altre città d'Italia: l'elenco completo

Nonostante vi siano trattative in corso, TIM al momento non è della partita mentre la connettività Open Fiber viene commercializzata da Wind Tre, Vodafone, Fastweb e Tiscali oltre che - ed è questo il bello - da tanti operatori attivi localmente sul territorio.
A Milano, per esempio, i servizi di connettività Open Fiber sono commercializzati - oltre che da Wind Tre, Vodafone, Fastweb e Tiscali - anche da Fibra.City, Eleusi, Nexin; a Bologna e Perugia da Go internet (a Perugia anche da Tecnoadsl, Fibra.City e Connesi); a Torino anche da BBBell, I.S.I. Line e Sistemi H.S.; a Padova, Venezia, Cagliari, Bari, Palermo e Catania anche da Fibra.City.

Le città ad oggi raggiunte da Open Fiber sono complessivamente 91 (le abbiamo raccolte dal sito web ufficiale e organizzate sotto forma di elenco per maggiore comodità):

Alessandria, Ancona, Assago, Bari, Basiglio, Beinasco, Bollate, Bologna, Brescia, Bresso, Brindisi, Buccinasco, Busto Arsizio, Cagliari, Casalecchio Di Reno, Castel Maggiore, Castenaso, Catania, Cesano Boscone, Cinisello Balsamo, Collegno, Cormano, Cornaredo, Corsico, Ferrara, Firenze, Foggia, Forlì, Genova, Grosseto, Grugliasco, Imola, L'Aquila, La Spezia, Latina, Lecce, Livorno, Macerata, Matera, Messina, Milano, Moncalieri, Monza, Napoli, Nichelino, Novara, Opera, Orbassano, Padova, Palermo, Parma, Pavia, Pero, Perugia, Pescara, Piacenza, Pioltello, Pisa, Prato, Quartu Sant'Elena, Quartucciu, Ravenna, Reggio Nell'Emilia, Rho, Rieti, Rivoli, Roma, Rozzano, Salerno, San Donato Milanese, San Giuliano Milanese, Sassari, Segrate, Selargius, Sesto San Giovanni, Settimo Milanese, Settimo Torinese, Siracusa, Sondrio, Taranto, Terni, Torino, Treviso, Trezzano Sul Naviglio, Udine, Varese, Venaria Reale, Venezia, Vercelli, Verona, Vimodrone.

Suggeriamo di accedere alla home page di Open Fiber e selezionare la propria città dal menu Lista comuni per conoscere gli operatori di telecomunicazioni che offrono servizi di connettività basati sulla rete interamente in fibra ottica. Non tutte le città sono ad oggi completamente coperte: sempre dal sito di Open Fiber è possibile verificare istantaneamente le unità immobiliari raggiunte dal servizio di connettività fibra FTTH fino a 1 Gbps.

Complessivamente saranno raggiunte 271 località italiane più o meno popolose (di recente Open Fiber aveva rivelato di aver aperto 150 cantieri: Copertura Open Fiber: aperti 150 cantieri in tutta Italia).

Gli investimenti di Open Fiber per la realizzazione e il dispiegamento della rete che offre connessioni FTTH a 1 Gbps agli utenti finali sono curati dalla stessa azienda e non hanno nulla a che vedere con il progetto "orchestrato" dal MISE e da Infratel Italia per portare la banda ultralarga nelle aree a fallimento di mercato: Banda ultralarga nelle aree bianche: ecco le tratte in corso di realizzazione.


Utilizzando investimenti diretti Open Fiber raggiungerà con la sua fibra FTTH circa 19 milioni di unità immobiliari italiane divise in due blocchi (271 città di grandi e medie dimensioni). Altre 9 milioni di unità immobiliari che saranno anch'esse raggiunte dalla connettività a banda ultralarga sono quelle situate nelle cosiddette aree bianche (cluster C e D) o "a fallimento di mercato", dove cioè nessun operatore prima d'oggi aveva precedentemente investito (limitandosi nei casi migliori a fornire il servizio ADSL, spesso con prestazioni in downstream e upstream inadeguate).
Open Fiber è infatti la società risultata vincitrice nell'ambito delle prime due gare organizzate dal MISE: i primi due bandi si riferiscono alla realizzazione di una rete a banda ultralarga nelle aree bianche di 16 regioni più la Provincia di Trento.
Lo stato di avanzamento dei lavori Open Fiber nelle aree bianche è rappresentato nel nostro articolo Fibra ottica nelle aree bianche: cantieri Open Fiber aperti in 700 comuni mentre nell'articolo Open Fiber, avviati i test per la commercializzazione della fibra FTTH nelle aree bianche abbiamo parlato dell'annuncio dell'azienda che ha avviato i test per la vendita dei servizi in alcuni comuni precedentemente "digital divisi".


L'amministratore delegato di Open Fiber Elisabetta Ripa, pur non commentando le recenti ipotesi di fusione della rete con quella di Telecom, ha affermato che la sua società prevede di chiudere il 2018 con 4,8 milioni di unità immobiliari connesse: 4 milioni nelle aree di mercato (cluster A e B) più 800 mila unità nelle aree interessate dai bandi Infratel (cluster C e D). "Per realizzare tutto ciò abbiamo aggiudicato commesse per circa 1 miliardo di euro attraverso 48 gare", ha aggiunto la Ripa.


Maggiori informazioni nell'articolo Fibra ottica a 1 Gbps: la presentazione della rete Open Fiber e delle offerte FTTH Fibra.City.

La fibra Open Fiber 1 Gbps arriva in altre città d'Italia: l'elenco completo