5312 Letture

Le applicazioni PHP vanno sulle nuvole con Phpcloud

In occasione della "Zend PHP Conference", Zend - la società fondata dai programmatori Zeev Suraski e Andi Gutmans che, nel 1998, dettero notevole impulso allo sviluppo della terza versione di PHP riscrivendone completamente il motore - ha annunciato il varo di una piattaforma di sviluppo "in the cloud", battezzata Phpcloud.com.
Il nuovo progetto offrirà agli sviluppatori un sistema, fruibile a titolo gratuito, che permetterà la realizzazione di applicazioni web PHP senza più preoccuparsi della gestione della macchina, della risoluzione delle problematiche correlate al suo funzionamento, dell'aggiornamento dei pacchetti software installati e così via. Il fatto di essere un prodotto interamente funzionante "in the cloud" consentirà così di concentrarsi esclusivamente sullo sviluppo senza pensare a null'altro.

Phpcloud.com poggia su due componenti integrati: Zend Developer Cloud, una sorta di "sandbox" per lo sviluppo delle applicazioni che mette a disposizione tutta una serie di strumenti evoluti e Zend Application Fabric, piattaforma basata sugli Amazon Web Services oltre che sulle tecnologie proprietarie di Zend.


Una volta completata la fase di sviluppo su Phpcloud.com, le applicazioni potranno essere esportate su altri servizi cloud tra i quali Amazon, IBM StartCloud, Rackspace e Red Hat oppure su altri sistemi ove sia stato installato Zend Server. Phpcloud.com (raggiungibile cliccando su questo link) è stato realizzato ponendo l'accento sull'aspetto legato alla collaborazione.

Le applicazioni PHP vanno sulle nuvole con Phpcloud - IlSoftware.it